Lunedý 27 Marzo14:59:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cibo, musica e costumi tradizionali: Villa Verucchio multietnica con la festa dell'amicizia tra i popoli

Sociale VillaVerucchio | 13:27 - 08 Giugno 2016 Cibo, musica e costumi tradizionali: Villa Verucchio multietnica con la festa dell'amicizia tra i popoli

Domenica 5 Giugno,  presso la sala Romagna Mia di Villa Verucchio,  si è svolta la prima edizione della “Festa dell’amicizia fra i popoli”, appuntamento nato sotto il segno dello slogan “Incontrarsi x ri-conoscersi”.  Musica, sapori, tradizioni e racconti di vita  hanno permesso di esprimere l'amicizia fra i popoli. 

L'iniziativa è stata promossa dal Comune di Verucchio - Assessorato alle Politiche Sociali, in collaborazione con Fondazione Anna Rastelli, Coop. Sociale Il Millepiedi, Associazione Between e Movimento dei Focolari.

Tutto è iniziato un paio di mesi fa: ogni giovedì sera il centro civico di Villa Verucchio è stato animato dai colori e dalle storie della comunità diventando teatro di idee, proposte, tradizioni, e luogo per dirsi quanto fosse importante riacquistare il senso di comunità, di appartenenza e di cittadinanza. Riappropriarsi dello sguardo e delle narrazioni di ogni persona è il primo passo per promuovere cultura e integrazione; conoscersi per ri-conoscersi. Per questo la festa è stata l’evento clou di un processo che ha visto protagonisti persone provenienti da Macedonia, Romania, Italia, Costa d'Avorio, Marocco, Albania, Nigeria, Senegal, Zanzibar, India, Sri Lanka, Uruguray, Moldavia.

La festa ha avuto  un duplice significato: da un lato è stata il momento conclusivo di un percorso che ha visto coinvolte numerose famiglie italiane e straniere del territorio; dall'altro vogliamo che sia la prima edizione di un appuntamento fisso, un nuovo modo di vivere la città, riappropriandosi del tessuto sociale e sentendosi protagonisti attivi del proprio comune.

All’inizio si temeva che lo spostamento dalla piazza avrebbe causato scarsa affluenza, ma abbiamo avuto fede nella comunità e  la sala si è riempita di sguardi, sorrisi e gli amici de “I Cantori delle tradizioni di Romagna” hanno animato la festa con uno spettacolo unico! La vicinanza favorita dallo spazio chiuso ha anzi fatto sì che ci fosse anche vicinanza fra le persone avvolte in  un clima molto familiare.

Le tante famiglie partecipanti hanno preparato ricchi assaggi dei piatti tipici del paese d'origine, hanno portato la loro cultura, la musica, i balli e i costumi tradizionali.

< Articolo precedente Articolo successivo >