Lunedì 28 Novembre18:58:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

5G a Rimini: qual è la situazione della copertura di rete?

La fornitura di una rete 5G stabile nella città rappresenta un vantaggio

Attualità Nazionale | 17:23 - 28 Gennaio 2022 5G a Rimini: qual è la situazione della copertura di rete?

L'attivazione della rete 5G è uno degli argomenti più discussi a Rimini, così come nel resto d'Italia. Nonostante le tante proteste che hanno portato a rallentamenti e spostamenti in relazione all'installazione delle antenne, le società di telecomunicazioni continuano a portare avanti l'ampliamento della rete, dirigendosi dai centri densamente popolati verso la periferia.

In questo senso, la copertura di rete 5G a Rimini è già disponibile nella zona centrale, anche se è decisamente indietro se comparata ad altre grandi città come Milano e Torino. Oltre al dissenso di alcuni cittadini, non mancano anche alcune situazioni spiacevoli come la caduta di un'antenna avvenuta nell'estate scorsa per cui era stato necessario un intervento tempestivo per rimettere la zona in sicurezza.

Tralasciando alcuni inconvenienti, è chiaro che la fornitura di una rete 5G stabile nella città rappresenta un vantaggio, andando a migliorare diversi settori e servizi grazie a maggiore velocità e minore latenza di connessione. Qualsiasi società che opera su Internet potrà migliorare quanto offerto sfruttando la diffusione della nuova rete.

Quali settori cambieranno grazie al 5G

Come si potrebbe immaginare, la maggior parte dei servizi che funzionano grazie a Internet subiranno un piccolo cambiamento, supportato dalla maggiore velocità offerta dal 5G. Nonostante ciò, esistono anche altri settori apparentemente poco correlati che potranno trarre un grande vantaggio dalla maggiore copertura di rete. Vediamo maggiori dettagli sui settori che cambieranno grazie al 5G.

Piattaforme di gioco online. Le attività di gioco online richiedono una connessione sempre più veloce e stabile per poter supportare grafiche più definite e funzionalità più avanzate. In questo senso, molte piattaforme di gioco potranno sviluppare un'esperienza più coinvolgente grazie alla nuova rete. Possiamo prendere come esempio alcuni giochi disponibili sulle piattaforme di gioco d'azzardo come le William Hill slot, le quali è probabile che subiranno dei miglioramenti in termini di grafica e funzioni non appena la copertura 5G sarà garantita alla maggior parte della popolazione nel futuro prossimo.

Veicoli a guida autonoma. Quasi tutte le società automobilistiche stanno lavorando per lo sviluppo di sistemi di guida autonoma. Nonostante ciò, uno dei problemi principali da affrontare è proprio una copertura di rete sufficiente per garantire un'interazione tra veicoli e strada in una grande infrastruttura interconnessa. In questo senso, il 5G può agevolare la diffusione e l'utilizzo di veicoli a guida autonoma sempre più smart. È probabile che nel futuro prossimo vedremo delle strade riservate per l'utilizzo solo da parte di veicoli autonomi.

Droni per attività agricole. L'agricoltura potrebbe sembrare un settore completamente scollegato rispetto all'uso del 5G. In realtà le caratteristiche della nuova connessione permettono di utilizzare dispositivi e macchinari in passato impensabili per l'esecuzione di attività agricole. Ad esempio, pare che molte società stiano iniziando a testare l'uso dei droni per attività di monitoraggio e fertilizzazione dei campi, migliorando la propria produttività.

Chirurgia a distanza. Anche il campo medico può beneficiare dall'uso del 5G, soprattutto in relazione al settore della telemedicina. Diverse università e centri di ricerca hanno già dimostrato la possibilità di usare la nuova rete per eseguire operazioni a distanza. Anche se gli interventi eseguiti a distanza sono ancora in una fase di sperimentazione iniziale, è chiaro che l'ampliamento della copertura porterà a un sempre più frequente utilizzo di questa tecnologia.

Come si può vedere sopra, diversi settori subiranno un cambiamento grazie alla diffusione della nuova rete, anche se la copertura totale è prevista per il 2023, motivo per cui bisognerà ancora aspettare.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >