Venerd́ 23 Aprile02:05:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A luglio via il passaggio a livello di Viserba: proseguono lavori ai nuovi sottopassi

Nuovo confronto tra l'amministrazione comunale di Rimini e Rete Ferroviaria Italiana

Attualità Rimini | 15:35 - 19 Marzo 2021 Passaggio a livello di Viserba Passaggio a livello di Viserba.

Entro la fine di maggio saranno ultimati i lavori sul nuovo lungomare di Rimini, per ciò che concerne l'area pedonale e ciclabile che si estende da Torre Pedrera a Rivabella. Nel mese di luglio, secondo quanto riferito da Rete Ferroviaria Italiana, saranno invece conclusi i due nuovi sottopassaggi di Viserba, uno carrabile e l'altro per biciclette e pedoni, propedeutici alla soppressione del passaggio a livello tra via Morri e via Polazzi. Lo comunica l'amministrazione comunale in una nota, a seguito di un confronto con Rete Ferroviaria Italiana.  

Il sottopasso carrabile si collocherà all'altezza di Viale Garibaldi, tra Viale Ghelfi e Viale Lamarmora. La rampa lato mare inizierà la sua discesa in posizione intermedia tra Viale Ghelfi e Viale Garibaldi, mentre quella lato monte sarà collocata all'altezza dello spazio compreso tra la Scuola Media "E. Fermi" e il Liceo Psicopedagogico "M. Valgimigli". La lunghezza complessiva del tracciato dell'opera nella sua porzione interrata avrà uno sviluppo lineare di circa 146 metri di lunghezza, 68,5 m dei quali coperti. La larghezza del percorso andrà da un minimo di 7,40 metri ad un massimo di 8 metri nel tratto rettilineo al di sotto della linea ferroviaria.

Il sottopasso ciclopedonale, posto a fianco di quello carrabile, sarà realizzato per consentire l'attraversamento in sicurezza della linea ferroviaria in corrispondenza dell'attuale passaggio a livello presente tra Via Morri e Viale Polazzi che sarà dunque soppresso. Il sottopasso, accessibile attraverso gradini e rampe aventi pendenza del 6% per cicli e disabili, avrà una larghezza di 3 metri e un'altezza di 2,50.

La nuova opera, dal costo complessivo di 9 milioni di euro, verrà realizzata da Rfi che, grazie a una convenzione con il Comune di Rimini, svolgerà la funzione di Stazione Appaltante. Oltre alla gestione dell'intervento Rfi finanzierà l'opera per 5,5 milioni di euro, mentre saranno a carico del Comune di Rimini i rimanenti 3 milioni e mezzo che saranno finanziati con l'ultima parte dei 18 milioni del Bando delle Periferie. 

 

< Articolo precedente Articolo successivo >