Luned́ 18 Gennaio12:01:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Da autista di Vincenzo Muccioli a scrittore: 'Il braccio destro', il romanzo di Walter Delogu

Scritto a quattro mani con l'avvocato e giornalista Davide Grassi

ASCOLTA L'AUDIO
Attualità Rimini | 07:25 - 01 Gennaio 2021 Da sinistra Davide Grassi e Walter Deloglu Da sinistra Davide Grassi e Walter Deloglu.

Il 30 dicembre su Netflix è uscita "Luci e tenebre di San Patrignano", docuserie che racconta, attraverso filmati d'archivio e interviste, la comunità di recupero fondata da Vincenzo Muccioli. Tra le testimonianze c'è quella di Walter Delogu, padre della conduttrice televisiva e radiofonica Andrea, ex autista di Muccioli. Un uomo il cui percorso di vita è fatto di una caduta negli inferi della tossicodipendenza e di una rinascita avvenuta proprio nella comunità di San Patrignano. E anche per esorcizzare il passato, Delogu, ispirandosi liberamente alla sua esperienza di vita, ha scritto con l'avvocato e giornalista Davide Grassi un libro, intitolato "Il braccio destro". Un romanzo liberamente ispirato ad alcuni fatti della sua vita, che ha per protagonista Angelo, un ragazzo che frequenta cattive compagnie, fino a quando viene arruolato da un boss della malavita milanese. La storia è ambientata nella Milano degli anni '70, quella descritta magistralmente nei film poliziotteschi, caratterizzata dalla criminalità e da un ingente consumo di droga, eroina. "Nello scrivere questo romanzo Walter si è ispirato liberamente alla propria vita, è stato un modo per sentirsi più leggero. - spiega Davide Grassi - Walter ha capito anche attraverso i suoi errori che era giusto trovare una soluzione positiva nella sua vita. Cambiare anche la propria visione della sua vita, che da giovane è stata piuttosto problematica". E' nato così Angelo: "Un ragazzo irrequieto che conosce persone legate alla criminalità e presto entra a far parte del giro. Ha un vizio: quello di utilizzare le droghe. Alterna così momenti di lucidità e momenti in cui perde il controllo per l'eroina". Per colpa della tossicodipendenza Angelo si ritroverà ricoverato in una comunità di recupero e qui inizierà un'altra vita. Ed è questo il passaggio che lega Angelo a Walter Delogu: la possibilità di ricominciare. Una possibilità che però ognuno si deve meritare ed è quello che hanno fatto, con determinazione, sia il personaggio della finzione, che Walter Delogu.

 

ASCOLTA L'AUDIO