Sabato 24 Ottobre15:56:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A Cesena Fiera arriva la mostra scambio Automotociclo d'epoca, la più grande della Romagna

Organizzata dal museo nazionale di Rimini con 450 espositori, in programma l'8 e 9 febbraio

Eventi Cesena | 14:44 - 03 Febbraio 2020 Foto da Facebook Foto da Facebook.

Sbarca per la prima volta alla fiera la mostra scambio Automotociclo d’Epoca più grande della Romagna. Evento tra i più longevi nel panorama nazionale, forte di 49 edizioni, la due giorni sarà ospitata nei padiglioni fieristici di Pievesestina sabato 8 e domenica 9 febbraio.

Organizzata dal museo nazionale del Motociclo di Rimini, sono ben 450 espositori provenienti da tutta Italia (con tanto di lista d’attesa), pronti ad occupare con le loro proposte l’intera area fieristica cesenate con i suoi oltre 16mila metri quadrati, a cui si aggiungono 20mila metri di parcheggi gratuiti.

Aperto a professionisti, collezionisti, esperti e semplici curiosi, in fiera è possibile trovare tutto ciò che concerne l’universo d’epoca di auto, moto, camion, trattori e biciclette: i pezzi da collezione, i ricambi introvabili, il modellismo, le riviste e i poster che hanno fatto la storia delle varie discipline.

A tutto ciò si aggiungono una serie di mostre organizzate da numerosi club del territorio: Buscherini città di Cesena, Tordi di Cesena, Collectors History Carclub di Cesena (CHC), Scuderia HF Club di Santarcangelo, Vespa Club Cesena, Circolo italiano Camion Storici Gino Tassi di Imola, Chi Burdel di Tratur di Cesena, Go kart d’epoca di Maurizio Zani di Cesena.

Ospitata da sempre a Pesaro con qualche edizione a Rimini, per la prima volta fa tappa a Cesena. In Italia se c’è un mercato che non conosce flessione è quello delle auto e moto d’epoca. Secondo recenti studi in dieci anni il valore delle compravendite è triplicato, con le prime cinque regioni di questo “movimento” concentrato in Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Lazio, Puglia, che occupano il 50% dell'intero giro d’affari.

Una recente indagine dell’Istituto Piepoli ha rilevato in 32 milioni gli italiani che hanno assistito a eventi legati al motorismo storico, il 45% dei quali pensa nel presente o nel futuro prossimo di acquistare un veicolo d’epoca. Dunque una passione, quella delle auto e moto d’epoca, che si è fatta glamour alimentata da marchi emblema del made in Italy nel mondo. Un humus che ha trovato terreno fertile in una terra di Romagna da sempre capitale dei motori tanto da divenire la culla della Motor Valley.

E in questo contesto un ruolo lo gioca anche il Museo nazionale del Motociclo di Rimini gestito da un gruppo di volontari appassionati, che si prodigano nell’organizzazione della Mostra scambio in programma a Cesena. Il Museo ospita 250 esemplari di 55 marche diverse, con pezzi delle principali marche, per citarne alcune: Aermacchi, Benelli, BSA, Ducati, Frera, Harley Davidson, Henderson, Innocenti, Moto Guzzi, MV Agusta, Norton, Piaggio, Rudge e Triumph.