Venerd́ 18 Ottobre04:11:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

VIDEO Blitz al campo nomadi di via Islanda, spunta una piantagione di marijuana

Sono state 107 le piantine sequestrate. Denunciata una coppia di giostrai trovati in possesso di marijuana essicata

Cronaca Rimini | 12:20 - 10 Luglio 2019

Martedì mattina i Carabinieri della Stazione di Viserba, affiancati dai militari del gruppo Carabinieri Forestale di Rimini e dall'elicottero del 13° Elinucleo di Forlì, hanno effettuato un  controllo al campo nomadi di via Islanda e nelle aree verdi limitrofi. L'attività è stata disposta, per la prevenzione e repressione dei reati in materia ambientale e di tutela del patrimonio boschivo, dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Rimini, Col. Giuseppe Sportelli, d’intesa con il Comandante del Gruppo Forestale di Rimini, Col. Aldo Terzi.

Al termine degli accertamenti sono finiti nei guai due coniugi, giostrai del posto, pregiudicati, lui 52 anni e lei 49. Nella perquisizione di un capanno in loro disponibilità e adiacente alla loro roulotte, sono stati trovati 90 grammi di marijuana essicata: è scattata così la denuncia per detenzioni ai fini di spaccio di stupefacenti. Ma non è stata l'unica droga scoperta. Grazie all'intervento dell'elicottero, sono state scoperte 107 piante di canapa indiana, alte fino a 150 cm e coltivate in vasi di plastica, nascoste nella vegetazione fitta della riva sinistra del fiume Marecchia. In un capanno i Carabinieri hanno rivenuto altre quattro piante in fase di essicazione, dal peso di circa 700 grammi, fertilizzanti e materiale per la coltivazione dello stupefacente. Il tutto è stato posto sotto sequestro.