Marted́ 23 Luglio18:14:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Hotel confiscato alla mafia, comune Riccione valuta opportunità di concessione

Manifestazione di interesse per ex hotel Smart, gestione a fini sociali

Attualità Riccione | 12:13 - 11 Marzo 2019 Sindaco di Riccione Renata Tosi Sindaco di Riccione Renata Tosi.

Il Comune verifica la opportunità di assegnare in concessione l’ex hotel Smart di viale Nazario Sauro, sequestrato e confiscato alla mafia per destinarlo a struttura alberghiera.

Il bene, dopo il via libera dell’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata, è rientrato nel patrimonio indisponibile del Comune di Riccione.

L’affidamento avverrà tramite la procedura della manifestazione di interesse. La gestione, i cui proventi saranno destinati esclusivamente a fini sociali, avrà la durata di 30 anni. 

I costi manutentivi, oggetto della riqualificazione dell’immobile, saranno a carico dell’aggiudicatario e saranno detraibili dal canone di locazione. Il relativo avviso pubblico è stato pubblicato sul sito internet del Comune di Riccione nella sezione Bandi e Gare, con data di scadenza 9 aprile, per gli interessati che volessero presentare la propria proposta a partecipare alla procedura di manifestazione.

Per l’amministrazione “ l’ex hotel Smart si trova in un’area ad alta vocazione turistica, il suo riutilizzo come albergo rappresenta la via più idonea per reimpiegare lo stabile a fini turistici, con il punto fermo di reinvestire da parte del Comune il canone di locazione per promuovere politiche dalle ricadute positive a fini sociali”.