Luned 20 Maggio17:20:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

'Centro di Rimini deserto, servono i parcheggi. Il Comune pensa invece alle luminarie di Natale': scoppia la polemica

Attualità Rimini | 13:32 - 22 Novembre 2018 'Centro di Rimini deserto, servono i parcheggi. Il Comune pensa invece alle luminarie di Natale': scoppia la polemica

I proprietari dei negozi sfitti del centro storico di Rimini stanno ricevendo telefonate dal Comune di Rimini affinché sia dato il consenso all'allestimento gratuito di luminarie natalizie (Leggi QUI la notizia). Per il Consigliere Comunale Rufo Spina, si vuole evitare "il brutto impatto di un centro storico deserto, vuoto e totalmente depresso". Rufo Spina parla di "nascondere la polvere sotto il tappeto" e dell'assenza totale di riflessione sulle ragioni che hanno portato alla desertificazione del centro storico e alla chiusura di numerose attività. Per il Consigliere Comunale di Forza Italia invece le cause sono l'assenza cronica di parcheggi, la Ztl "ossessiva", i varchi elettronici in aumento, nonché la viabilità impedita e il mercato ambulante ossessivo.


LE SOLUZIONI. Per Rufo Spina è necessaria l'immediata disponibilità di piazza Santa Rita/Gramsci al parcheggio 7 giorni su 7, 24 ore su 24; la creazione di posti auto stabili senza Ztl in piazzetta plebiscito, vie limitrofe, via Quintino Sella, Via Giovanni XXIII prima del varco, lato Suffragio, limitando il varco elettronico di Via Quintino Sella e Via Garibaldi alle sole ore notturne; nonché la creazione di posti auto stabili nelle Vie Bastioni Meridionali, Settentrionali, Molini, Venerucci e Bandiera. Inoltre per il Consigliere Comunale di Forza Italia è necessario recedere "dalla scellerata decisione di installare da gennaio 2019 nuovi varchi elettronici" e di disporre orari Ztl più stringenti. Infine è da evitare "la completa pedonalizzazione di Piazza Malatesta (almeno nella parte compresa tra via Verdi e il Teatro) e il recupero del fossato su via Circonvallazione, adibendo dette aree a stabile parcheggio".