Sabato 25 Settembre00:49:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

WTR San Marino Team parteciperà al motomondiale

Sport Repubblica San Marino | 09:35 - 26 Febbraio 2008 WTR San Marino Team parteciperà al motomondiale

Di fronte ad una incuriosita platea il Segretario di Stato per il Turismo e lo Sport, Antonello Bacciocchi, e il pilota Stefano Bianco hanno tolto il velo alla Aprilia Rsv 125 che, grazie al “WTR San Marino Team” del sammarinese Matteo Napolitano e dell’imolese Loris Castellucci, porterà su tutte le piste del Campionato del Mondo 2008 di motociclismo i colori ufficiali della Repubblica del Titano.
Dunque, nella sala conferenze del Kursaal di San Marino, coordinati dal giornalista Enrico Lazzari, i vertici del Team biancazzurro, unitamente al pilota e allo staff tecnico della squadra, hanno illustrato nei dettagli l’attività che li vedrà impegnati in questa stagione agonistica che prenderà il via il prossimo 9 marzo con il Gp del Quatar, una gara che, per la prima volta nella storia del Motomondiale, si disputerà in notturna. E, al tempo stesso, non hanno nascosto di nutrire grandi speranze: “Nei recenti test chiusi l’altro ieri a Jerez, in Spagna –ha spiegato il team manager Castellucci- abbiamo avuto modo di confrontarci con i nostri avversari e, seppure non abbiamo lavorato nella ricerca del giro veloce ma concentrandoci sulla messa a punto del mezzo e sulla sincronizzazione dei meccanismi di lavoro, abbiamo ottenuto un risultato confortante che conferma come possiamo ambire ad essere protagonisti in tutte le gare”.

Dunque, quella che si sta aprendo, per il WTR San Marino Team, sembra essere la stagione della consacrazione fra le più importanti squadre del motomondiale. E per Stefano Bianco quella del ritorno ai massimi livelli dopo il bruttissimo incidente che lo ha tenuto lontano per un anno dalle piste e lo ha rallentato nella scorsa stagione. “Mi sento bene –ha spiegato strappando l’applauso della platea- e sento di essermi lasciato alle spalle le difficoltà del passato. Punto a fare importanti risultati, sia per me che per la squadra e, soprattutto, per la Repubblica di San Marino che rappresento”.

< Articolo precedente Articolo successivo >