Luned́ 06 Dicembre03:18:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Volley Femm: Lucrezia-GreenLine Viserba 2-3

Sport Rimini | 12:36 - 08 Febbraio 2009 Volley Femm: Lucrezia-GreenLine Viserba 2-3

Sabato 07 febbraio 2009
Diciottesima giornata- ritorno- campionato femm. nazionale serie B2

Apav Lucrezia-GreenLine Smartflex Viserba Volley 2-3 (25-20\25-17\19-25\13-25\8-15)
Campo di Gioco: Palasport Cercolani-Cartoceto-Pu
Durata 125 minuti

Formazioni
Apav Lucrezia: Basciano 19, Caprara 17, Cecchi, Cingolati 12, Paci D. 3, Pizzoccheri 12, Bartolini, Diotalevi 5, Fratini (L), Lucconi, Montesi 2, Paci R. 1° all. Campanelli, 2° Mencarini.

Smartflex Green Line Viserba: Carnesecchi S. 8 , Pironi 12, Balducci 12, Peroni 13 , Dominici ne, Morolli E. 3 , Niero 15 , Corelli (L), Conti , Carnesecchi D. 2, Arcangeli , Gozi ne, all. Morolli.

Arbitri   Materdomini, Fogante

Commento
In trasferta a Lucrezia nella vicina provincia di Pesaro si ripete la vittoria della GreenLine Smartflex come era accaduto all’andata contro l’Apav, con il parziale 2 set a 3, in una match che si potrebbe definire dai due volti per le giocatrici viserbesi che sono partite decisamente sotto tono nei primi due set per poi riprendere coscienza del proprio modo di giocare e reagire positivamente nei restanti 3 set. Le pecche maggiori nella prima parte della partita da parte delle ragazze di Morolli (orfane da un paio di settimane dell’altro allenatore Sarti che ha scelto di non continuare il suo ruolo sulla panchina viserbese per questa stagione) sono state sicuramente la ricezione imprecisa e di conseguenza la ricostruzione del gioco che poche volte ha permesso di mettere a terra la palla nel campo avversario per far punto  (mettendo fuori uso soprattutto il gioco delle centrali), campo avversario in cui di contro il gioco è stato molto ben organizzato ed efficace, con una difesa ben piazzata e aggressiva su tutti i palloni e un contrattacco altrettanto pungente in primis con la schiacciatrice di mano Basciano che ha creato molte difficoltà al muro della GreenLine. Con il terzo set il volto della partita cambia a favore del Viserba che inizia a giocare sul serio e a innalzare il livello del gioco in crescendo fino all’ultimo set: una ricezione migliore in generale di tutta la seconda linea e quindi molti più palloni serviti dall’alzatrice Morolli al centro alle attacanti Pironi e Peroni fino ad allora messe un po’ da parte così come alle bande Niero, che ha chiuso a favore della squadra molti punti importanti e Carnesecchi, quest’ultima però non al massimo della condizione fisica in questa giornata, e all’opposta Balducci. Nel quarto set la mentalità risvegliata della GreenLine e la forza d’animo la fanno da padrone in campo e non c’è storia lasciando a 13 punti le pesaresi così come succede nel tie-break abbondantemente vinto dalle viserbesi con il parziale 8-15. Nella foto Stefano Sarti

Giulia Nobile

< Articolo precedente Articolo successivo >