Sabato 27 Febbraio01:17:47
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Video sorveglianza: arriva il credito di imposta

Attualità Rimini | 17:37 - 17 Gennaio 2008 Video sorveglianza: arriva il credito di imposta

La legge finanziaria per il 2008 prevede un credito d’imposta per gli imprenditori che adottano misure di prevenzione contro il rischio del compimento di atti illeciti come furti e rapine, compresa l’installazione di apparecchi di videosorveglianza. Il credito d’imposta concedibile per i periodi d’imposta 2008, 2009 e 2010, viene determinato nella misura dell’80% del costo sostenuto, fino all’importo massimo di 3.000 euro, per ciascun beneficiario. Possono beneficiare del credito d’imposta le imprese commerciali di vendita al dettaglio e all’ingrosso e quelle di somministrazione di alimenti e bevande. Analoga agevolazione fiscale spetta ai titolari di tabaccherie per l’installazione di apparecchi di sicurezza e per l’acquisto delle tecnologie necessarie per effettuare i pagamenti con moneta elettronica, con il medesimo fine di prevenire il compimento di atti illeciti ai loro danni. Il limite di contribuzione per il periodo d’imposta 2008 e per quelli successivi è stato fissato in 10 milioni di euro che verranno concessi secondo l’ordine cronologico d’invio delle domande di contributo. Chi fosse interessato, quindi, dovrà presentare istanza con ogni possibile sollecitudine.

< Articolo precedente Articolo successivo >