Domenica 20 Settembre00:49:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Vende cellulari rubati, napoletano femato nel riminese

Cronaca Rimini | 15:40 - 07 Agosto 2008

I carabinieri di Riccione hanno fermato come indiziato di delitto un napoletano di 38 anni, accusato di ricettazione di otto telefoni cellulari di varie marche, di due macchine fotografiche digitali, di una bicicletta da donna e di due paia di occhiali da sole griffati. I militari, intervenuti in un camping dove era stato segnalata la presenza di un uomo che tentava di vendere telefoni cellulari a giovani avventori, lo hanno perquisito, trovando all'interno della tenda i telefoni e il resto. Due dei cellulari erano stati rubati nel corso della mattinata in spiaggia a due giovani turisti milanesi. Il napoletano ha anche esibito un documento falso, ma in realtà avrebbe dovuto essere agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio e spaccio e la detenzione di sostanze stupefacenti. Pertanto è stato denunciato anche per evasione, falsità materiale, uso di atto falso, sostituzione di persona e possesso di documento falso valido per l'espatrio. I telefoni sono stati restituiti ai proprietari, mentre la restante refurtiva è stata posta sotto sequestro in attesa dell'individuazione dei legittimi proprietari.