Venerd́ 07 Maggio19:16:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Valmarecchia Unita

Attualità Sant' Agata Feltria | 16:42 - 12 Maggio 2010 Valmarecchia Unita

Sant'Agata Feltria roccaforte dell'Italia che vuole l'indipendenza. L'Alta Valmarecchia, primo angolo della nazione a poter scegliere in che regione stare, e' diventata un caso storico, politico, economico, sociale, umano. Ad occuparsi della riuscita secessione dei sette comuni e' ora il quotidano l'Unita'. Nella sua versione on line propone un videoreportage dal titolo “Secessione off off” di Mauro Ravarino e Paolo Stefanini. Protagonista Sant'Agata con il suo borgo e il suo splendido paesaggio. A fare da cicerone Giorgio Belloni segretario della Lega Nord locale con Mariolino Nalin, militante dello stesso partito. Con un certo orgoglio i due narratori parlano dell'opera di convinzione a piccoli e grandi livelli effettuata per poter contribuire all'ottenimento dello storico passaggio. Una battaglia condivisa con chi voto' si' al referendum del 2006 e con tenacia e pazienza aspetto' la legge dell'agosto scorso. Sant'Agata crocevia di razze, culture, pensieri. Le comunita' di stranieri sono presenti: tedeschi e pakistani. Per rispettare una par condicio geografica e non "turbare" nessuno. Il distacco riuscito dei sette comuni è un punto d'orgoglio per tutti coloro che hanno lottato, di qualisasi colore sia la bandiera politica. Ma la voglia di secessione e' troppo grande e troppo radicata. Portare una porzione delle Marche in Emilia Romagna non basta piu'. Ora le forze sono concentrate verso la secessione della Romagna dall'Emilia. E poi della Romagna dai sette comuni. E poi dai sette comuni ad un comune unico. Sant'agata Feltria come Calatafimi: o si fa la Valmarecchia o si muore.

Guarda il video:

http://video.unita.it/media/vuoto2_/Emilia_padana_Secessione_off_off__1255.html

< Articolo precedente Articolo successivo >