Sabato 28 Novembre23:35:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Undicesima edizione di Arti e Mestieri.

Eventi Pesaro | 10:06 - 09 Luglio 2008

Tolto il velo sulla kermesse dell’estate pesarese. Ieri mattina, nella sala consiliare del Municipio della città di Rossini, è stata presentata l’undicesima edizione di Arti e mestieri al castello di Candelara. Alla presenza dell’assessore al turismo Luca Pieri e del presidente della terza Circoscrizione delle colline e dei castelli Marco Signorotti (d’altronde Circoscrizione e Comune forniscono il patrocinio assieme a Provincia di Pesaro e Urbino e Regione Marche), il direttore artistico della rievocazione  storica Piergiorgio Pietrelli ha illustrato in dettaglio il programma che si dipanerà su tre giorni.
Venerdì 11, sabato 12 e domenica 13 luglio. Queste le date da segnare sul calendario col circoletto rosso. A Candelara, incantevole borgo medievale sospeso tra cielo e terra a una manciata di chilometri da Pesaro città, saranno tre giorni di festa grazie ai volontari paesani. Il tema scelto dall’associazione culturale Candelara in festa del presidente Pierpaolo Diotalevi per l’undicesima rievocazione dei mestieri e delle arti che furono è la creatività al femminile. Nel borgo che nel 1176 ospitò il Barbarossa di ritorno dalla sconfitta di Legnano si celebrerà innanzitutto la rinomata scuola di taglio e cucito che animò il paese fin dagli anni Quaranta del secolo scorso. Ma artigiani, hobbisti e artisti rigorosamente donne arriveranno da ogni regione d’Italia. Telai ultracentenari (dalla Calabria grecanica persino la lavorazione della ginestra), ricami, uncinetto, tombolo e macramè, ma anche sigaraie, fiascaie, allevatrici di bachi da seta. Di tutto un po’, comprese una serie impressionante di momenti musicali e teatrali, canti, balli e intrattenimenti vari. Difficile anteporre qualcosa a qualcos’altro, anche se una menzione speciale la meritano la mostra fotografica dell’Unicef e l’esposizione di cravatte femminili dal XVII al XX secolo di Arnaldo Caprai, dell’omonimo gruppo tessile di Foligno che ha un suo centro di studi e ricerche e una collezione museale vastissima di oltre 22.000 pezzi di varia natura.
“La cultura passa anche dalla buona cucina”. Di questo è consapevole Piergiorgio Pietrelli, il direttore artistico di Arti e mestieri al castello. Ecco perché tra le mura del castello medievale di Candelara di Pesaro saranno allestiti stand gastronomici dove si potranno gustare pappardelle e tagliatelle, oca arrosto e coniglio in porchetta, maialino allo spiedo e fritture di pesce. Da segnalare, nella giornata di domenica, la speciale competizione per cuoche provette “Ov, farena e sfoia fena” coordinata da Sergio Ferri. Si tratta di una gara della tagliatella in cui donne attempate o giovani spigliate si cimenteranno con l’antica arte della pasta fatta in casa. Una giuria di prestigio, in cui ci sarà spazio anche per gli assessori comunali Luca Pieri e Maria Pia Gennari (cuoca provetta), valuterà le partecipanti in base alla “fontanella”, all’impasto, alla sfoglia più fina e al taglio finale. In palio un diamante. Ulteriori info su www.candelara.com o al numero 339.2937316 e 338.1579471.