Giovedý 26 Novembre04:58:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Una due giorni per scoprire i nostri beni culturali

Ambiente Rimini | 15:39 - 04 Aprile 2008

Un week end alla riscoperta dei migliori “gioielli” del patrimonio culturale della provincia di Rimini grazie all’ undicesima edizione della “giornata FAI di primavera”.
Quest’anno il Fondo per l’Ambiente Italiano accende i riflettori su Verucchio.
Domani pomeriggio e domenica per tutto il giorno, sarà possibile visitare gratuitamente tre monumenti simbolo della patria dei Malatesta: il Museo Civico Archeologico, la Rocca Malatestiana e la Chiesa della Collegiata. “La nostra intenzione è quella di contribuire ad una migliore conoscenza del nostro entroterra – ha affermato in conferenza stampa Roberto Mancini, capo delegazione FAI per la provincia di Rimini – ed a coinvolgere sempre di più il mondo della scuola nella valorizzazione dei nostri beni culturali”.
L’iniziativa del FAI, che da oltre trent’anni è impegnato nel recupero, la tutela e la gestione dell’enorme giacimento artistico, storico e culturale italiano, ha il patrocinio e l’appoggio della Provincia di Rimini, del Comune e della Pro Loco di Verucchio. L’assessore provinciale alla Cultura ed al Turismo, Marcella Bondoni, ha apprezzato la scelta del FAI di continuare a puntare sull’entroterra ed ha richiamato l’importanza di coinvolgere le scuole anche dal punto di vista pratico-operativo (quest’anno saranno trenta i giovani “ciceroni” volontari che si presteranno a far da guida ai visitatori). “La giornata del FAI ci permette anche di mettere in luce ciò che è stato fatto e si vuole fare in termini di investimenti e di politiche territoriali per salvaguardare e valorizzare l’ambiente ed il patrimonio delle nostre colline”, ha sostenuto l’assessore all’Urbanistica del Comune di Verucchio, Christian Maffei.