Lunedý 23 Novembre17:58:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Turismo sostenibile a Riccione

Turismo Riccione | 18:03 - 27 Giugno 2008

Centosessant'anni dopo la nascita del primo stabilimento balneare a Rimini, non solo i bagnini sono diventati quasi 700, ma anche le necessità idriche ed energetiche e la quantità di rifiuti prodotti ogni giorno sono lievitate. Proprio la sostenibilità ambientale nel turismo sarà al centro di un incontro domani a Riccione, promosso dal Comune e dalla cooperativa bagnini. La Provincia di Rimini è attiva da tempo nel settore. Nel 2002, nell'ambito di Agenda 21, ha avviato il Forum provinciale che ha coinvolto circa 150 organizzazioni e da cui è nato un progetto per la gestione sostenibile di uno stabilimento balneare. Così il 28 giugno 2003 è nato il primo 'bagnino ecosostenibile'. I dati sulla sperimentazione, durata cinque anni, hanno dimostrato il positivo riscontro dal punto di vista ambientale e la convenienza economica della gestione sostenibile. Dal 2004 la Provincia ha promosso un bando per l' erogazione di contributi agli stabilimenti balneari che scelgono un sistema di gestione eco-compatibile, e al quale hanno aderito più di venti bagnini. Ultima novità è il progetto 'Stabilimenti balneari eco-sostenibili 2008', realizzato dall'assessorato all'Ambiente della Provincia di Rimini in partenariato con Legacoop e in collaborazione con le cooperative bagnini del riminese. In sostanza, gli stabilimenti riceveranno uno o più kit per il risparmio energetico, formati da riduttori di flusso e lampadine a basso consumo, un pannello per l'educazione al risparmio idrico e cestini per la raccolta differenziata dei rifiuti lungo percorsi e passerelle.