Venerdė 18 Settembre22:41:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Truffe: ispettore vittima sventa furto con ipnosi a Rimini

Cronaca Rimini | 08:29 - 06 Giugno 2008 Truffe: ispettore vittima sventa furto con ipnosi a Rimini

Stavano per farla franca anche questa volta, con la vittima che si ritrova col portafogli vuoto senza ricordare più niente, ma sono incappati in un ispettore di Polizia che ha avuto la forza di reagire al tranello dell' ipnosi, salvando le banconote senza però riuscire a bloccare la coppia di truffatori. Descritti come mediorientali, lui di circa 45 anni e lei sui 35, entrambi con pelle olivastra e parlantina sciolta, in italiano anche se con accento straniero, si aggirano per la riviera a bordo di una Fiat Marea grigia. Quando adocchiano l' individuo ritenuto adatto, accostano l'auto e gli chiedono informazioni turistiche (dove si possa mangiare bene e se si può pagare in lire), ma intanto cominciano ad ipnotizzare la vittima. Quando questa risponde loro che le lire non sono più in vigore, "convincono" il malcapitato a mostrare gli euro che ha nel portafogli. La descrizione si ferma qui, perché la vittima di solito non ricorda più niente: si accorge solo del portafogli ormai vuoto e della scomparsa dei truffatori. Questa volta però la vittima prescelta era un ispettore della Squadra Mobile di Rimini, che ha mostrato una forza di volontà capace di reagire all'ipnosi 'svegliandosi' poco prima di essere derubato. Ha salvato il portafogli senza però fare in tempo a bloccare i due, che si sono volatilizzati. La Polizia mette in guardia da questa coppia, che definisce pericolosa.