Venerd́ 25 Settembre22:24:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Traffico in aumento per primi rientri

Nazionale | 17:58 - 16 Agosto 2008 Traffico in aumento per primi rientri

Traffico in aumento sulla rete Autostradale per i primi rientri. Confermate le previsioni che segnalavano da 'Bollino giallo' la mattinata. E' stato intenso ma scorrevole il traffico questa mattina lungo le principali arterie gestite dal Gruppo Autostrade per l'Italia che collegano il sud al nord e le località di mare alle grandi città. Da segnalare anche rallentamenti nel nodo di Bologna, in direzione sud, dovuti alle ultime partenze per le ferie di agosto, alle quali si è aggiunto il traffico di chi trascorrerà nelle località di villeggiatura il solo fine settimana. Al momento si segnalano le seguenti situazioni lungo la rete gestita dal Gruppo Autostrade: A1 Milano-Napoli: traffico intenso tra Incisa e Firenze Certosa, in direzione di Bologna, con tempi di percorrenza pari a 40 minuti. Più a nord, occorrono altri 40 minuti per percorrere il tratto compreso tra Firenze nord e Barberino, sempre verso Bologna. A12 Livorno - Rosignano: code di 4 km all'uscita di Rosignano; A14 Bologna - Taranto: si segnalano i seguenti tempi di percorrenza: circa 30 minuti per percorrere il tratto compreso tra Atri-Pineto e Val Vibrata, in direzione di Ancona; circa 1 h e 20 minuti per percorrere il tratto compreso tra Ancona nord e Cattolica,in direzione di Bologna; circa 40 minuti per percorrere il tratto compreso tra Pesaro e Rimini sud, in direzione di Bologna. Si ricorda che per superare il nodo bolognese è possibile utilizzare la tangenziale uscendo a Bologna S. Lazzaro e rientrando a Bologna Borgo Panigale. Nelle prossime ore e per tutto il pomeriggio si prevede traffico intenso in direzione del nord e delle grandi città ma senza particolari turbative al traffico. I rientri proseguiranno anche domani 17 agosto quando si prevede traffico da bollino giallo dalle ore 6 alle ore 14 e da bollino rosso dalle ore 14 alle ore 22. Stop ai mezzi pesanti fino alle ore 24 di oggi e dalle ore 7 alle ore 24 domani.