Domenica 29 Novembre10:48:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

'Tarta day' liberate 13 caretta caretta

Ambiente Emilia Romagna | 16:57 - 11 Luglio 2008 'Tarta day' liberate 13 caretta caretta

Saranno 13 le tartarughe caretta caretta che verranno liberate domani da diversi centri in Italia (tra cui, in Emilia-Romagna, la Fondazione Cetacea di Riccione) in occasione del 'Tarta day' organizzato per domani dal Centro Turistico Studentesco (Cts).   "Recuperate, curate e riabilitate, adesso sono finalmente  libere di riappropriarsi del loro spazio naturale - si legge nel comunicato del Cts - Le tartarughe che finalmente riprendono la  via del mare fanno parte degli oltre 650 esemplari che negli ultimi due anni sono stati recuperati e curati dalla rete dei  Centri Tartanet, 13 presidi sul territorio nazionale coordinati da Cts: si tratta di veri e propri ospedali nati per il recupero e la cura di questa specie fortemente minacciata".   In base a stime recenti dell'Onu, la mentificazione e l'erosione delle coste del bacino del Mediterraneo costituiscono una minaccia estremamente seria per i siti di nidificazione di questa specie: 20.000 chilometri di coste rocciose e sabbiose,  di zone umide, di estuari, delta e stagni costieri sono stati  cancellati dal Mar Mediterraneo. Entro il 2025, affermano gli esperti, oltre il 50% delle coste mediterranee sarà  cementificato. Oltre a questo, altri pericoli minacciano le caretta caretta: "Solo per citarne alcuni - ricorda l'associazione - l'inquinamento, il traffico nautico e la  pesca. Per non parlare delle catture accidentali dovute al palangaro (soprattutto in Sicilia), allo strascico (che si usa maggiormente in Puglia)".