Giovedý 26 Novembre05:19:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Studente accoltellato:solidarietà da Prc Bologna

Cronaca Emilia Romagna | 17:05 - 07 Luglio 2008

"Il Congresso del Prc di Bologna esprime totale e massima solidarietà al compagno Franco Tomassoni, membro del coordinamento provinciale dei Giovani Comunisti di Bologna, vigliaccamente accoltellato da un fascista nella mattinata di domenica 6 luglio, su un treno che lo stava riportando a Bologna, di ritorno da Rimini". E' un passaggio dell'ordine del giorno di solidarietà nei confronti dello studente aggredito, approvato ieri dal congresso provinciale del Prc di Bologna. "La 'colpa' di Franco - si legge in un comunicato - è stata quella di avere manifestato le proprie opinioni politiche di giovane comunista, con un amico sul treno in viaggio. Per questo un naziskin, uno dei tanti e troppi fascisti presenti e attivi al giorno d'oggi nella nostra società, ha deciso di aspettarlo nel corridoio e colpirlo con una lama. Questa è l'ennesima aggressione subita dai giovani comunisti di Bologna - continua la nota - che si aggiunge ai numerosi episodi di violenza perpetrati ai danni di giovani donne e uomini antifascisti, impegnati quotidianamente a difendere spazi sociali, luoghi dell'agire politico, percorsi culturali antagonisti e solidali, antirazzisiti ed a sostegno dei ceti deboli. La reazione fascista, xenofoba, razzista e omofoba in atto sui territori e nella nostra società ha raggiunto un livello molto pericoloso e i numerosi atti di sopruso e violenza commessi dai neofascisti ne sono un evidente segnale. I Giovani Comunisti di Bologna ed il Prc di Bologna, nonostante ciò - conclude il comunicato - non faranno passi indietro ed invitano tutte le realtà di movimento e dell'associazionismo diffuso, e tutte le forze democratiche, ad andare avanti a testa alta nel difendere le conquiste ed i valori dell'antifascismo".