Sabato 06 Marzo05:32:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Strade: nel 2007 -9,4% morti nel week end

Forlì | 11:35 - 16 Gennaio 2008 Strade: nel 2007 -9,4% morti nel week end

In calo il numero degli incidenti stradali nei fine settimana del 2007. Secondo i dati dei rilievi di Polizia Stradale e Carabinieri, rapportati dall'Asaps col 2006, si segnala un -8,2%, che equivale a -7,4% di feriti e -9,4% di deceduti. Nel 2006 i morti furono 1.902, nel 2007 il numero, seppur drammatico, si è fermato a 1.723. Due dati ulteriori - spiega l'Associazione amici sostenitori della Polstrada - meritano attenzione. Le vittime con meno di 30 anni sono passate da 758 a 707, -6,7%. Molto significativa la diminuzione della mortalità nelle ore notturne. Nelle 16 ore "maledette", dalle 22 del venerdì alle 6 del sabato e dalle 22 del sabato alle 6 della domenica, i morti sono passati da 683 a 598, 85 in meno, -12,4%. Unica nota negativa riguarda le due ruote che vedono anche nel 2007 un incremento delle vittime dell'8%: 568 morti, 42 in più rispetto ai 526 del 2006. Va aggiunto che gli effetti più significativi si sono realizzati nel trimestre ottobre-dicembre, dopo l'entrata in vigore della legge 160 che ha reso più severe alcune sanzioni del CdS, fra le quali quelle contro l'abuso dell'alcol e delle sostanze, la velocità, l'utilizzo del telefonino senza viva voce. La stessa norma prevede il divieto di somministrazione degli alcolici dopo le 2 di notte nei locali di intrattenimento e spettacolo. Negli ultimi tre mesi del 2007 con la legge 160 in vigore i risultati sono stati veramente importanti. Gli incidenti sono calati del 14,9% (8,2% nell'anno), i feriti del 16,3% (7,4%), i decessi del -24,7% (-9,4%), le vittime sotto i 30 anni sono state 53 in meno, -27,9% (-6,7% nell'anno), e nelle ore notturne, negli ultimi tre mesi, i lenzuoli bianchi stesi sull'asfalto sono stati 52 in meno, -30,4% (12,4%). I provvedimenti adottati, almeno in questa prima fase, si stanno rivelando efficaci, conclude Asaps secondo cui "ovviamente hanno avuto un ruolo determinante anche i controlli antialcol passati da 300.000 nel 2006 a 800.000 nel 2007".

< Articolo precedente Articolo successivo >