Giovedý 04 Marzo22:18:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sospeso First Alternative, il salone della moda

Eventi Rimini | 10:42 - 08 Gennaio 2008 Sospeso First Alternative, il salone della moda

E’ stato deciso solo da alcuni giorni, da parte di Rimini Fiera, di sospendere la seconda edizione della manifestazione First Alternative, il salone dedicato a tutti gli universi e le nuove tendenze del fashion e dell’Italian style previsto per tre giorni, dal 10 al 12  febbraio prossimo. First-Alternative si proponeva come un grande evento dedicato alla moda contemporanea, un’anticipazione e un’emancipazione di tutte le tendenze, la fusione fra il formale abbigliamento di città e quello giovane, casual e tempo libero con la presentazione delle collezioni primavera-estate prossimi e Flash dell’autunno-inverno ‘08/’09.  Una preview assoluta di tutte le collezioni degli universi fashion italiani di alta qualità per rispondere ai bisogni di un mercato esigente, di una distribuzione mondiale sempre più evoluta e per raggiungere un consumatore finale eterogeneo, ma consapevole del proprio stile e del proprio gusto. Un appuntamento innovativo, che poteva competere con le più importanti fiere internazionali, riservato al mercato italiano del dettaglio e della distribuzione moderna, ma anche un meeting per tutti i professionisti internazionali che operano acquisti in Italia, attratti dalla nostra fantasia, tradizione, versatilità nell’uso dei materiali, credibilità imprenditoriale e dalla nostra capacità di servizio al cliente. I settori previsti erano dedicati alla maglieria, all’abbigliamento formale e informale (casual e street), all’abbigliamento in pelle, quello mare e agli accessori sia per donna che uomo. L’ente riminese aveva costruito un efficace e mirato piano di marketing, che aveva ottenuto ottimi risultati nei mercati della Russia, Est Europa, Paesi Balcani ed Emirati Arabi.  I buyer avevano dimostrato un consistente interesse per il progetto e apprezzato soprattutto la dimensione dialogica e di apertura ad un attivo confronto di Rimini Fiera. Infatti, era stata privilegiata la fase di ascolto, effettuando incontri con buyer italiani ed esteri, al fine di creare un format fieristico ad alta valenza commerciale, con un piano mirato di appuntamenti Business to Business. Il format pensato a Rimini non avendo ricevuto un livello ed un’offerta adeguati e commisurati alle attese ed alle potenzialità reali di First Alternative da parte delle aziende, e stato così annullato sia per l’alto valore commerciale dell’evento sia per garantirne la credibilità in futuro.  Per info: www.riminifiera.it

Lina Colasanto

< Articolo precedente Articolo successivo >