Lunedý 06 Dicembre03:26:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sigep 2009: campionato italiano di cioccolateria

Eventi Rimini | 20:27 - 18 Gennaio 2009 Sigep 2009: campionato italiano di cioccolateria

Domani (lunedì 19 gennaio) sarà nominato il vincitore, unico italiano a poter partecipare al World Chocolate Masters di Parigi. Tredici concorrenti parteciperanno alla seconda parte della competizione del Campionato Italiano di Cioccolateria, al Sigep a Rimini (il Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria e Panificazioni Artigianali) dal 17 al 19 gennaio 2009. La prima parte della gara è iniziata oggi con i primi sette concorrenti 

Il Campionato Italiano di Cioccolateria nasce dalla storica collaborazione tra un Comitato di Esperti,  - composto da Iginio Massari, Gianni Pina, Vittorio Santoro, Andrea Slitti, Danilo Freguja, Antonio Le Rose e Gianfranco Rosso, - e Callebaut, Cacao Barry e Carma, i tre marchi Gourmet del più grande gruppo mondiale produttore di cioccolato di alta qualità – Barry Callebaut.

La giuria è formata dai componenti del Comitato stesso. A questi si aggiungono Alexandre Bourdeaux, Philippe Bertrand, Salvatore Toma, Simone De Castro, Carola Stacchezzini, Fabrizio Galla ed altri importanti nomi della cioccolateria nazionale e internazionale.

Sono Callebaut, Cacao Barry e Carma a fornire tutto il cioccolato necessario alla competizione, mentre da parte loro, questi aspiranti campioni cioccolatieri sfodereranno tutta la creatività e la sapienza artigianale in loro possesso. Le opere saranno giudicate anche in base all’innovazione e alla chiara interpretazione del tema proposto.

I pezzi artistici realizzati dai concorrenti e visibili in fiera sono:

Giuseppe Patti  di Catania “L’ossessione delle donne”
Michele Labbate di  Agnone (IS) “Lo stupore della forma”
Luca Rossi di Zambra di Cascina (PI) “Lusso e provocazione: armi griffate in mostra”
Emanuele Capetta di Fontanellato (PR) “Dolce riposo”
Andrea Olivero di Polonghera (CN) “Modì”
Fabio Mangialardi di Senigallia (AN) “Africà”
Antonio Calosi di Empoli (FI) “Touch me”
Alessandra Dianin (unica donna concorrente) di Carbonara di Rovolon ((PD) “Il lato oscuro e il lato bello dell’alta moda”
Daniele Orlando di Taurisano (LE) “Made in Italy”
Nicolas Robechi Cruiz di Conegliano (TV) “La moda vista da un cioccolatiere”
Davide Comaschi di Milano “Passato presente e futuro dell’alta moda”
Roberto Molesti di Cascina (PI) “Anni ‘60”
Ernst Klam di Milano “Haute couture in movimento con effetto prismatico”

< Articolo precedente Articolo successivo >