Mercoledý 23 Settembre18:09:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sicurezza: rinforzi estivi a Rimini? Questione vaga

Attualità Rimini | 10:44 - 14 Giugno 2008 Sicurezza: rinforzi estivi a Rimini? Questione vaga

"L'effetto annuncio del Governo sui provvedimenti relativi alla sicurezza è per ora inversamente proporzionale ai fatti concreti. Quelli, tanto per intenderci, che contano per i cittadini molto più che una comparsata in tivù. L'implementazione dei rinforzi estivi per il territorio riminese è ancora oggi, metà giugno, poco più che una questione vaga". Lo afferma l'Assessore alle Politiche della Sicurezza e Polizia Municipale, Roberto Biagini, che rileva come "in pochi anni si è passati dal rafforzamento degli organici di polizia a inizio maggio allo slittamento al mese di luglio. E intanto crescono i roboanti proclami di questo o quel Ministro su 'tolleranza zero', 'controllo capillare del territorio', eccetera eccetera". "Quest'anno - dice l'assessore - la situazione è così esasperata che i sindacati di Polizia riminesi annunciano scioperi e clamorose proteste: sono i primi a non poter accettare questa situazione. Come dargli torto, costretti come sono a fronteggiare con scarsi numeri e altrettanto scarsi mezzi tutte le problematiche di una realtà territoriale che da maggio a settembre di fatto triplica i suoi residenti?". "Questo - conclude Biagini - è il crudo stato di fatto, propaganda o non propaganda. E alle città e agli organismi di sicurezza che ogni giorno si trovano in prima linea, il consiglio discreto che viene è solo uno: fare nozze con i fichi secchi".