Marted́ 24 Novembre13:01:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sicurezza: richiesta sindaci riviera incontro con Maroni

Attualità Rimini | 16:58 - 21 Giugno 2008 Sicurezza: richiesta sindaci riviera incontro con Maroni

"Spero che nei prossimi giorni l' incontro con il ministro ci porti soluzioni concrete - ha commentato al termine della riunione il presidente della Provincia, Ferdinando Fabbri - Insieme ci muoveremo come ci siamo mossi anche in passato, su una questione così cruciale e decisiva per il territorio, nei confronti dei Governi che si sono succeduti". Renzi (An-Pdl) ha riferito di aver presentato ieri in Regione sulla questione-sicurezza un'interrogazione a risposta immediata. Sottolineando tra l'altro che la Provincia di Rimini nei mesi estivi passa da 300.000 abitanti a una concentrazione di quasi 800.000 persone, per via dei flussi turistici, Renzi chiede alla Giunta "se non ritenga necessario definire al più presto con il ministro dell' Interno, il sindaco e il presidente della Provincia di Rimini un patto per la Sicurezza per la città di Rimini e provincia", che guardi anche oltre all'estate e valuti le necessità per i mesi invernali. Per il consigliere è inoltre necessario concludere la transazione contrattuale della nuova Questura cittadina che, "ultimata nel 2003, non è stata ancora consegnata". "Il 'Governo della sicurezza' ci regala per la prima volta il rischio che il territorio riminese sia privo di rinforzi", commenta il segretario provinciale Pd, Andrea Gnassi. "Ad oggi saltano i commissariati di Riccione e Bellaria, si tolgono risorse ai Comuni (Ici) per servizi essenziali e si chiede sempre ai Comuni persino di pagare la biada ai cavalli della polizia, il vitto e l'alloggio ai finanzieri inviati in Riviera". Ma la sicurezza "non è né di destra né di sinistra, è un problema e basta", aggiunge Gnassi, secondo il quale "la svolta degli ultimi anni dei nostri amministratori per garantire presidi, lotta all'abusivismo, sicurezza sulle strade per residenti e turisti ha dato buoni risultati e deve poter proseguire".