Luned́ 23 Novembre20:27:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sicurezza: da Rimini protesta per i tagli ai rinforzi estivi

Rimini | 16:54 - 16 Giugno 2008

Il presidente della Provincia di Rimini ha fatto sapere di aver ricevuto dal prefetto la notizia di tagli ai rinforzi estivi degli agenti di Pubblica sicurezza e ha subito annunciato "iniziativa forte contro il ministro Maroni". "Il ministero degli Interni, nonostante le preoccupazioni di Questura e Prefettura che chiedevano la conferma del personale come negli anni passati, ha comunicato che per quanto riguarda i rinforzi estivi 2008 ci sarà una riduzione superiore al 50%. Si passerà, dunque, dai 174 del 2007 agli 84 ipotizzati per quest'anno. Con questa previsione non sarà possibile aprire i commissariati estivi di Bellaria Igea Marina e di Riccione - ha detto Fabbri -. La notizia è veramente preoccupante, ed è un radicale passo indietro che questa terra riminese ritiene assolutamente inaccettabile proprio per ciò che rappresenta a livello nazionale". Al di là delle proposte e delle polemiche degli ultimi giorni, in quella che è considerata la capitale delle vacanze, il tema dell'ordine pubblico da anni è particolarmente sentito in estate quando in riviera arrivano milioni di turisti."Con il Prefetto abbiamo esaminato la situazione e l'ho informato che sabato si terrà un incontro, in Provincia, con tutti i sindaci della costa, i parlamentari e i consiglieri regionali per assumere, insieme, un'iniziativa forte nei confronti del ministro Maroni. Vorremmo che dalle acclamazioni generali di maggior sicurezza si passasse ai fatti, tenendo conto di una realtà come la nostra che è la più importante area turistica del Paese", ha concluso Fabbri.