Sabato 05 Dicembre00:59:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Serie B: Ravenna, prossimo avversario del Rimini

Sport Ravenna | 20:02 - 17 Aprile 2008 Serie B: Ravenna, prossimo avversario del Rimini

Dopo aver conquistato tre preziosi punti contro un Piacenza senza più assilli di risultato, il Ravenna affronta il derby romagnolo. Di fronte un Rimini che non ha fatto sconti al Cesena e non dovrebbe farli neppure ai giallorossi. Anzi, un’eventuale vittoria degli uomini di Acori e una sconfitta del Pisa in casa del Lecce potrebbe riaprire uno spiraglio in vista dei playoff.

Il Ravenna ha richiamato Franco Varrella, che era stato allontanato dalla panchina per fare nuovamente spazio al suo predecessore Pagliari. Con il Piacenza si è visto un nuovo assetto tattico, un 3-5-2 con l’ex Trotta e Ingrosso ad occupare le fasce.

L’infermiera resta piena: oltre a Fasano, Pardini, Pivotto, Buscaroli e Cosenza, in dubbio sono Sforzini e Pecorari. Rientra invece Nicola Pizzolla dopo la squalifica.

In porta ci sarà Vincenzo Marruocco, che dopo le prime papere, sembra in un ottimo periodo di forma. In difesa possibile la presenza dal primo minuto di Stefano Ferrario, match winner contro il Piacenza, se Marco Pecorari non recupererà. A completare il pacchetto difensivo Mark Iuliano e Fabrizio Anzalone. A centrocampo Ivano Trotta e Giuseppe Ingrosso presidieranno le fasce, con Lorenzo Rossetti, Renato Olive e Paolo Sciaccaluga centrali. Sciaccaluga, il perno del gioco, può concedersi più spazio in avanti con il nuovo assetto; lui e Rossetti sono buoni tiratori da fuori area, ma solamente l'ex milanista è andato a segno, due realizzazioni per lui in questa stagione, ma con la maglia della Triestina, maglia che ha vestito fino a gennaio. In attacco intoccabile il bomber Davide Succi, 14 reti stagionali, ma a secco dal 23 febbraio, data del pareggio con il Grosseto; se non recupera l'ariete Sforzini, Succi sarà affiancato da Ilario Aloe o da Toledo, che generalmente sono stati impiegati come esterni di centrocampo nel 4-4-2. Il funambolico brasiliano in serie C ha fatto la differenza con le maglie di Taranto e Cisco Lodigiani, in B aveva invece già collezionato solo 8 presenze con la maglia dell'Ascoli. A Ravenna ha trovato continuità, giocando 30 partite, di cui 25 da titolare, segnando 4 reti, ma collezionando anche due cartellini rossi, a dimostrazione della sua luna alterna.

Oltre ai giocatori in ballottaggio, In panchina si siederanno il portiere Rossi, Pizzolla, Barillà e Fofana.


Riccardo Giannini