Luned́ 02 Agosto21:37:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Serie B: Piacenza, prossimo avversario del Rimini

Sport Rimini | 12:36 - 27 Marzo 2008 Serie B: Piacenza, prossimo avversario del Rimini

Dopo quattro vittorie consecutive, di cui due prestigiose ottenute contro Bologna e Pisa, il Piacenza ha subito una battuta d’arresto contro il Chievo Verona dell’ex Iachini. Il Rimini affronterà dunque una squadra vogliosa di riscatto, ben plasmata da Mario Somma, che ha preso il posto sulla panchina emiliana di Remondina, la scommessa scelta in estate dalla dirigenza per rimpiazzare il partente Iachini. Il Piacenza sta riscattando un inizio di stagione travagliato: le partenze di Campagnaro e Nocerino e l’assenza per infortunio di Cacia, il rendimento sottotono di Rantier e Guzman hanno infatti causato un notevole indebolimento della squadra che aveva sfiorato i playoff.

Somma ha ottenuto i giusti correttivi nel mercato di riparazione: l’ingaggio del pupillo Mattia Serafini (28 presenze e 3 reti), che Somma ai tempi dell’Arezzo trasformò da centrocampista centrale in guastatore sulla trequarti con licenza di inserirsi in attacco. Deludente a Vicenza, Serafini si è subito ritrovato a suo agio negli schemi del suo mentore. In grande forma Zlatko Dedic, attaccante prelevato in prestito dal Frosinone (28 presenze e 9 reti), che Somma impiega come terminale offensivo nel 4-3-2-1 oppure al fianco di Serafini in trequarti, con l’ariete Alessandro Tulli, ingaggiato dal Lecce, nel ruolo di centravanti. In disarmo i sudamericani Guzman (attualmente infortunato), mai convincente, e Simon, attaccante argentino su cui si puntava fortemente come successore di Daniele Cacia, ceduto in gennaio alla Fiorentina.


A centrocampo oltre alla colonna Patrascu, sta brillando nel ruolo di interno destro Daniel Wolf, classe 1985, austriaco prelevato dalla Pistoiese, mentre a sinistra opera come incursore Giuseppe Gemiti, impiegato precedentemente da Iachini come terzino e da Remondina come attaccante di fascia. Tommaso Bianchi, classe 1988, centrocampista di qualità cresciuto nel vivaio, viene impiegato da Somma come vice Serafini e sembra che le sue buone prestazioni abbiano convinto Pantaleo Corvino, ds della Fiorentina, a puntare su di lui nel prossimo mercato.

Wolf, Dedic, Bianchi, ma anche Radja Nainggolan, stella della primavera allenata da Luciano Bruni: il Piacenza guarda con attenzione ai giovani talenti, possibilmente cresciuti in casa.


Il tallone di achille resta il reparto difensivo. Il portiere Mario Cassano alterna grandi parate a svarioni colossali, tanto più che recentemente gli era stato preferito il vice Maurantonio; l’ex juventino Pietro Zammuto, recentemente titolare al fianco dell’ex cesenate Samuele Olivi per l’infortunio di Angelo Iorio, pecca di inesperienza. Somma ha corretto il suo canonico 4-2-3-1 in 4-3-2-1 proprio per garantire con i due interni di centrocampo una maggiore copertura e permettere ai due terzini, lo svizzero Alan Nef e Luigi Anaclerio, di supportare con i loro inserimenti la manovra offensiva.

Riccardo Giannini

< Articolo precedente Articolo successivo >