Sabato 24 Luglio00:29:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Serie B: Frosinone, prossimo avversario del Rimini

Sport Rimini | 14:28 - 28 Febbraio 2008 Serie B: Frosinone, prossimo avversario del Rimini

Le sonanti vittorie casalinghe contro Messina e Spezia e l’affermazione in quel di Avellino hanno per ora salvato la panchina di Alberto Cavasin, ma, a parziale giustificazione dell'ex tecnico del Cesena, il Frosinone fra la fine del 2007 e l’inizio del 2008 ha dovuto far fronte a numerose assenze; pretendere i playoff a pieni ranghi sembra eccessivo, considerato il livello delle altre pretendenti, al di là di qualche affermazione ottimistica di inizio stagione dell’allenatore e di qualche dirigente, figuriamoci con una rosa decimata.

Contro il Rimini, i canarini dovranno far fronte a numerose defezioni: agli infortunati di lungo corso Bognar, Pagani, Carlini, D’Antoni e Martini si è aggiunto Lucenti, ingaggiato a gennaio dal Mantova, a causa di un risentimento ai flessori della gamba sinistra; Amerini e Ischia dovranno invece saltare la trasferta in Romagna per squalifica. Scarlato sarà al centro della difesa nonostante un problema muscolare alla coscia destra che lo ha costretto ad uscire alla mezz’ora della gara contro lo Spezia. Scelte obbligate per Cavasin, che sostituirà Ischia con Cannarsa, reintegrato in rosa, mentre Salvatore e Antonio Bocchetti completeranno la linea difensiva, spesso messa sotto accusa per il suo rendimento: 41 le reti subite finora, quasi il doppio di quelle subite dal Rimini . Anche il portiere Sicignano non sempre è stato all’altezza del suo curriculum.

Cavasin schiera abitualmente il Frosinone con il 4-4-2, proponendo nella posizione di laterale destro il fantasista Francesco Lodi, 14 reti in 27 presenze. Lodi si accentra spesso per sfruttare le sue doti balistiche, favorito dal movimento delle due punte, Felice Evacuo, 7 reti, e il brasiliano Eder, ingaggiato dall’Empoli per sostituire Dedic, ceduto al Piacenza; a secco di gol e di buone prestazioni il veterano Massimo Margiotta, praticamente la quarta punta della rosa, se non si fosse bloccato per infortunio Martini, rientrato in Ciociaria dopo una buona stagione a Pescara. L’attacco resta il reparto di maggior affidamento (37 le reti messe a segno, una in meno del Rimini). Sul versante sinistro in sostituzione di Lucenti tornerà titolare Alfredo Cariello. In cabina di regia spazio all’ex spezzino Mattia Biso, affiancato dall’esperto Fabio Pecchia, anch’egli rientrato recentemente dopo un infortunio e comunque rivitalizzatosi a Foggia, dopo l'esperienza nefasta in quel di Bologna.

Per completare i ranghi, Cavasin ha convocato quattro ragazzi della primavera: il difensore De Angelis, il laterale Scarsella, i centrocampisti centrali Lucchese e Gemmiti. Si siederanno in panchina assieme al secondo portiere Chiodini, a Margiotta e al centrocampista Perra.

Probabile formazione (4-4-2): Sicignano – Cannarsa Scarlato A.Bocchetti S.Bocchetti – Lodi Pecchia Biso Cariello – Eder Evacuo

Riccardo Giannini

< Articolo precedente Articolo successivo >