Venerdý 25 Settembre01:55:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Serie B: Brescia, prossimo avversario del Rimini

Sport Rimini | 16:57 - 16 Maggio 2008 Serie B: Brescia, prossimo avversario del Rimini

Il Rimini, imponendosi per 2-0 nello scontro diretto contro il Pisa, è riuscito a ridurre a cinque i punti di distacco dai nerazzurri: certamente sabato scorso i toscani hanno schierato causa infortuni le seconde linee e stanno da tempo risparmiando energie per i playoff, ma a questo punto il Rimini deve provarci fino in fondo. Anche il Brescia sembra che stia girando appositamente su ritmi lenti per conservare energie per il rush finale, ma la sconfitta casalinga per 4-0 contro un Ascoli in vacanza ha fatto stridere i denti a molti e nello spogliatoio c’è aria di turbolenza. Roberto De Zerbi, il talento cristallino tornato finalmente a casa, dopo un lungo peregrinare in tutt’Italia, viene utilizzato con il contagocce da Serse Cosmi, che gli ha preferito Riccardo Taddei, più propenso ai rientri difensivi, specie in questa parte di stagione dove gli infortuni stanno causando non pochi grattacapi all’allenatore. Le assenze di Mareco e Zambelli hanno costretto Cosmi a varare una difesa a quattro con due terzini d’assalto, Stankevicius e Dalla Mano, poi anche Zoboli ha avuto i suoi acciacchi, costringendo l’ex allenatore del Perugia ad arretrare sulla linea difensiva Tacchinardi. Per non gravare eccessivamente sugli equilibri della squadra, meglio Taddei appunto che il fantasioso, ma anarchico De Zerbi. Per fortuna delle rondinelle Davide Possanzini, seppure giostrando in una posizione più arretrata, non perde un colpo e con la doppietta al Modena è arrivato a quota 16 in classifica marcatori. Anche Caracciolo ha sempre risposto bene sul campo, si veda gol decisivo con l’Albinoleffe, ma anche lui ha avuto il suo da fare in infermeria. Contro il Rimini l’airone dovrebbe essere della partita, dopo l’infortunio alla caviglia, una buona notizia visto che Bazzani è fermo al gol con l’Avellino.

Veniamo alla situazione indisponibili: Cosmi non può contare ancora su Zoboli, Mareco e Zambelli, inoltre salteranno la trasferta in terra di Romagna il portiere Viviano, Dallamano, Possanzini e Bazzani. Il giovane regista svizzero Zambrella è invece squalificato.

Per la prima volta è stato convocato con la prima squadra Vincenzo Sarno, ex enfant-prodige del vivaio del Torino, acquistato in gennaio dalla Sangiovannese, che vestirà la maglia n.36. Altri giovani aggregati in prima squadra sono Viotti, Rispoli, Salamon e Martina Rini

Cosmi proporrà fra i pali Arcari, in difesa a fianco di Bega probabile l’arretramento di Tacchinardi, con Stankevicius dirottato a sinistra e il giovane Berardi a destra. A centrocampo Lima sarà il faro della manovra, affiancato dall’ungherese Vass e dal talentino argentino Depetris, anch’egli al rientro da un infortunio. In attacco il forfait di Possanzini rilancia De Zerbi come partner di Taddei e Caracciolo, a meno che Cosmi conceda un’altra possibilità a Fecsezin o a Scaglia. In alternativa il Brescia potrebbe schierarsi con il 3-4-1-2, con il giovane Rispoli al fianco di Tacchinardi e Bega nella difesa a tre, Stankevicius esterno destro di centrocampo e Scaglia sull’altro versante.

Riccardo Giannini