Sabato 17 Aprile00:07:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Serie B: Ancona, prossimo avversario del Rimini

Sport Rimini | 21:24 - 03 Ottobre 2008 Serie B: Ancona, prossimo avversario del Rimini

Sabato pomeriggio fari puntati sul derby marchigiano-romagnolo fra Ancona e Rimini, entrambe a quota 5 punti in classifica, una gara molto delicata per i biancorossi di Selighini. La società ha confermato in settimana piena fiducia all’allenatore di Novafeltria Elvio Selighini, ora è però necessario dare una sterzata in termini di risultati e prestazioni. L’Ancona, dopo la splendida vittoria in casa del Brescia, è stata sconfitta per 1-0 dal Frosinone nel posticipo della sesta giornata.

Mercato: tante novità per l’Ancona 2008-09. Rientrato all’Ascoli Guarna, fra i pali spazio a Salvatore Sirigu, giovane promettente di proprietà del Palermo, si dice in orbita Milan. Il brasiliano Da Costa, ingaggiato da Varese, lo ha sostituito molto bene nel derby con l’Ascoli. In difesa iniezione di esperienza con Richard Vanigli, svincolato dall’Empoli, e Alberto Comazzi, difensore scuola Milan ex Verona. Per la fascia destra di difesa sempre dall’Empoli il brasiliano Rincon, dal Cesena Andrea Turati. A centrocampo folta la pattuglia dei nuovi arrivi:  l’ex cesenate Anastasi, Andrea De Falco, che ad Ancona aveva mosso i primi passi prima di esperienze non proprio gratificanti a Firenze e Pescara, Edoardo Catinali dal Perugia, subito titolare, il guizzante trequartista Mirko Guadalupi, in ricerca di riscatto dopo Siena, ed un nutrito battaglione di esterni, dall’ex doriano Soddimo, all’eterna promessa Siqueira, ala brasiliana portata in italia dall’immancabile Inter, una ventina di presenze in serie A, in due stagioni ad Udine. In attacco iniezione di esperienza con Roberto Colacone dall’Albinoleffe.

Punti di forza: i due esterni sudamericani Surraco, prelevato dal Messina, e Miramontes, ex Gimnasia e Venezia, sono due elementi che possono garantire il salto di qualità all’Ancona. In particolare Miramontes, giocatore molto abile nell’esecuzione dei calci piazzati. Mastronunzio in B non ha mai raggiunto fino ad ora particolari vette di rendimento: finora ha segnato 2 reti in 6 partite, buon bottino per un giocatore chiamato a confermarsi dopo le 18 reti della passata stagione. Finora buona l’intesa con Nassi, 2 presenze in A con

la Reggina, ma esordiente in B. Progressi in allenamento per Piccoli, l’ex stellina del Cesena determinante nella promozione con 5 reti in 13 partite, ma attualmente fermo per un infortunio, una carta importante che Monaco può giocarsi, sia nel ruolo di esterno sinistro che come trequartista.

Punti deboli: la difesa è stata fino ad ora il tallone d’achille dell’Ancona; forte fisicamente nei centrali, ma vulnerabile sui calci piazzati. Gli esterni patiscono terribilmente l’uno contro uno: Rizzato, ex bandiera della Vis Pesaro, è un esterno offensivo adattato con buoni risultati al ruolo di terzino, ma non ha nel suo dna le caratteristiche del difensore; Turati non riesce a dimenticare la retrocessione con il Cesena, mentre Rincon si è segnalato più per i falli da rigore commessi che per le buone prestazioni. A centrocampo Catinali sta giocando discretamente, ma manca l’uomo che sappia costruire gioco. Se il Rimini blinda le fasce e fa girare bene il pallone (con Frara), potrà mettere in difficoltà l’avversario, e colpirlo con i guizzi di Ricchiuti, Docente, Lacamera e Pagano.

Formazione contro il Rimini: l’Ancona ha conquistato il pass per la cadetteria giocando con il 4-4-1-1; in serie B Monaco ha affiancato stabilmente Nassi a Mastronunzio. Nel posticipo con il Frosinone, il tecnico ha studiato invece una variante abbottonata del 4-4-1-1, con Anastasi davanti alla difesa: 4-1-4-1 che ha lasciato però solo nel deserto Mastronunzio. Contro il Rimini, Monaco dovrebbe riproporre il 4-4-2. In attacco spazio così a Mastronunzio e Nassi. Centrocampo titolare con Surraco, Catinali, De Falco e Miramontes. In difesa infortunato Olivieri, ballottaggio fra Masiero e Turati per il ruolo di terzino destro. Confermata la coppia centrale Vanigli-Comazzi con Rizzato a sinistra e Sirigu fra i pali. In panchina Da Costa, Langella, Masiero, Soddimo, Schiatterella, Anastasi, Colacone; in tribuna andranno Rincon e il giovane Eusepi.

Riccardo Giannini

< Articolo precedente Articolo successivo >