Giovedý 05 Agosto03:22:07
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Segno meno per il turismo di Pasqua

ASCOLTA L'AUDIO
Nazionale | 09:33 - 25 Marzo 2008 Segno meno per il turismo di Pasqua

Il crollo dei numeri, secondo Trademark, è dipeso da numerose ragioni: Pasqua anticipata, maltempo, pessimismo economico, benzina e gasolio alle stelle. Vacanze brevissime, al massimo due notti; pochi viaggi all'estero: 9 italiani su 10 sono rimasti in Italia. Inferiori al 2007 tutti i numeri del movimento pasquale 2008: le località privilegiate sono state quelle balneari, preferite dal 40% degli italiani. Tengono, ma non troppo, le destinazioni turistiche più animate, quelle aperte tutto l'anno, in grado di offrire, anche in occasione di una Pasqua anticipata nel calendario, ospitalità, mostre d'arte, competizioni sportive, shopping e servizi urbani adeguati. E' il caso della Riviera Romagnola e di località come Rimini e Riccione, dove gli oltre 900 alberghi aperti, meeting religiosi, eventi sportivi e la presenza dei maggiori Parchi di divertimento (Mirabilandia, Oltremare, Italia in Miniatura, l'Acquario Le Navi) hanno attirato 200.000 turisti ed escursionisti.

Servizio audio di G.V.

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >