Sabato 22 Gennaio09:32:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Patrignano, “pokerissimo” di campioni

Sport Coriano | 10:54 - 14 Luglio 2009

Anche quest’anno, il gotha dell’equitazione mondiale si da appuntamento a San Patrignano. La conferma arriva dalla lista definitiva dei cavalieri iscritti alla 13° edizione del CSI5* - “Challenge Vincenzo Muccioli”, in programma nel centro ippico della comunità antidroga riminese dal 17 al 19 luglio.
Al via si presenteranno 7 tra i primi 10 atleti del ranking list mondiale. Un “pokerissimo” che va dalla 1° alla 6° piazza: il tedesco Marcus Ehning (n°1) la sua connazionale Meredith Michaels Beerbaum (n°2), il campione olimpico di Pechino 2008, il canadese Eric Lamaze (n°3), ancora un tedesco, il fuoriclasse Ludger Beerbaum (n°5) e l’amazzone australiana Edwina Alexander (n°6). A completare i nomi degli atleti presenti nella top ten della classifica internazionale, ci pensano ancora un tedesco Daniel Deusser (n°7) e l’olandese Albert Zoer (n°9).
Insieme a loro al via anche i brasiliani Rodrigo Pessoa (n°25), oro olimpico di Atene 2004, del mondo a Roma ’98, vincitore del GP nell’ultima edizione dello CSIO di Piazza di Siena, e  a completare il panorama internazionale dei partenti, per gli Stati Uniti Richard Spooner (n°13) e gli olandesi Gerco Schroeder (n°20) e Harri Smolders (n°19), vincitore lo scorso anno del “Challenge Vincenzo Muccioli”, gara con cui si chiude la tre giorni di salto di Sanpa.
Per l’Italia, tra gli altri scenderanno in campo il modenese Gianni Govoni, con il suo 22° posto il migliore azzurro della classifica FEI, Natale Chiaudani (n°51) e Piegiorgio Bucci.
Importante novità per il concorso: Rolex diventa partner della manifestazione di San Patrignano. La griffe svizzera di alta orologeria lega il suo prestigioso marchio ad alcuni tra i più significativi eventi dello sport mondiale. Per l’equitazione, primi tra tutti, i Fei World Equestrian Games e la Rolex FEI World Cup™.
“Rolex cerca il proprio successo puntando su valori indiscutibili come: eccellenza, passione e prestigio” afferma Gian Riccardo Marini, amministratore delegato di Rolex Italia. “Produciamo orologi di alta tecnologia e supportiamo progetti  che  si fondano su  dinamismo, volontà e spirito d’iniziativa. Ecco  il motivo del nostro coinvolgimento in questo importante evento con la comunità di San Patrignano.”
Scelta dettata sia dal significato umano e sociale del concorso, che lo rende unico nell’intero panorama dello sport professionistico, sia dal suo altissimo livello tecnico, organizzativo e spettacolare.
Soddisfazione nelle parole di Andrea Muccioli, responsabile della Comunità: “Saranno tre giorni di grandissimo sport e gli appassionati avranno modo di seguire in gara i migliori binomi del mondo. Infatti, i cavalieri hanno scelto di saltare con i loro migliori cavalli. E’ la conferma migliore delle grandi capacità dei ragazzi di San Patrignano. Si lasciano alle spalle droga, emarginazione, disagio e dimostrano di essere in grado di organizzare uno dei più importanti eventi dell’equitazione mondiale.”

< Articolo precedente Articolo successivo >