Luned́ 01 Marzo01:06:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Marino: petizione sindacati per modifica finanziaria

Attualità Repubblica San Marino | 17:05 - 25 Gennaio 2011

Petizione dei sindacati sammarinesi per proporre la modifica della Finanziaria 2011 e legare la contribuzione fiscale non solo esclusivamente al reddito, ma al patrimonio. La Centrale sindacale unitaria (Csu), che riunisce le due maggiori organizzazioni della Repubblica, Cdls e Csdl, chiederà a tutti i cittadini sammarinesi di firmare un documento a "sostegno dell'equità e della giustizia sociale". Tra le voci che la Csu chiede di modificare anche la 'supertassa' per lavoratori frontalieri, circa 6.000 italiani residenti nelle Marche ed Emilia-Romagna, impiegati sul Titano. "Quella del Governo è una scelta fortemente discriminatoria perché introduce un prelievo fiscale in base alla provenienza anagrafica", ha detto Giuliano Tamagnini (Csdl), annunciando l' intenzione della Csu di far ricorso sia al Consiglio europeo dei diritti umani che all'Organizzazione internazionale del Lavoro di Ginevra, in quanto San Marino è tra gli Stati che hanno ratificato gli accordi internazionali contro le differenziazioni dei trattamenti, compresa la convenzione delle Nazioni Unite contro le discriminazioni dei lavoratori. "Con la petizione intendiamo anche adire il Collegio garante della costituzionalità delle norme - ha aggiunto - chiederemo a venti consiglieri di firmare il nostro documento". Domani alle 15, intanto, una delegazione della Csu e del Csir di San Marino, Emilia-Romagna e Marche incontrerà l'ambasciatore italiano Giorgio Marini. "La carta dei diritti di San Marino - ha concluso Marco Tura, della Cdls - stabilisce che tutti sono chiamati a partecipare alle spese pubbliche in base alla capacità contributiva, oltre al reddito va tenuto conto del patrimonio. La nostra è una proposta che cerca un equilibrio sociale che la politica non ci sta dando". Da tempo i sindacati hanno avanzato la proposta di tassare i circa 8.000 appartamenti sfitti del Titano.

< Articolo precedente Articolo successivo >