Luned́ 06 Dicembre14:24:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Marino: Lombardi (FI), Bankitalia non si accanisca

Rimini | 19:47 - 27 Gennaio 2009

"Banca d'Italia che ha sorvolato sui grandi scandali finanziari italiani degli ultimi anni pare essersi accanita con le banche sammarinesi imponendo adempimenti formali che bloccano di fatto la loro operatività e conseguentemente mettono in ginocchio le tante aziende serie che danno lavoro ben remunerato a molti italiani". Lo sostiene, in una nota, il consigliere regionale riminese Marco Lombardi. "Se ci sono o ci sono stati abusi - prosegue - o peggio reati, vanno denunciati e perseguiti, ma certamente non si può svolgere nei confronti di un Paese sovrano una 'guerra preventiva' e indiscriminata che in un momento difficile come quello attuale rischia di peggiorare una situazione economica già difficile. Non vorrei che questo sia l'ennesimo esempio che dimostri quanto la finanza e i suoi 'sacerdoti' - conclude - siano lontani dalla vita reale delle aziende e dei lavoratori". Dopo un incontro ieri a Roma fra rappresentanti dei sistemi bancari italiani e sammarinesi, nel pomeriggio è stato fatto il punto della situzione a San Marino, tra il Governo, i vertici di Banca Centrale e rappresentanti di Abs e Assobank "alla luce delle ultime evoluzioni del sistema". Recenti disposizioni di Bankitalia, anche in funzione antiriciclaggio, prevedono tra l'altro controlli sugli assegni e di trattare come conti esteri i trasferimenti di denaro tra Italia e San Marino anche se avvengono in 'home banking'.

< Articolo precedente Articolo successivo >