Venerd 18 Gennaio15:42:07
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Marino, definita la patria del gioco d’azzardo

Cronaca Repubblica San Marino | 09:41 - 30 Ottobre 2007 San Marino, definita la patria del gioco d’azzardo

“C’è chi ha perso la casa. Chi ci ha rimesso la liquidazione. E chi è stato fatto interdire dai famigliari disperati. Le case da gioco di San Marino sono diventate una vorace macchina mangiasoldi e mietono vittime sulla riviera romagnola”. Comincia così l’articolo che il principale quotidiano italiano dedica alla Repubblica che parla anche di un ricorso all’usura aumentato a causa delle perdite mentre il gioco svuota anche le tasche dei sammarinesi. Queste macchinette infernali, scrive il Corriere della Sera, sono piazzate proprio al confine col territorio italiano, a 15 chilometri da Rimini. Sul governo, prosegue il quotidiano, influiscono anche le pressioni di società internazionali specializzate nell’azzardo come la Casinos Austria che intende aprire un vero casinò a San Marino per usarlo come rampa di lancio verso l’Italia. Il sogno di diventare una Montecarlo nel cuore della Romagna, secondo il Corriere della Sera, San Marino lo coltiva da tempo.