Domenica 07 Marzo06:57:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Russia: innalzato il livello sicurezza scalo di Rimini

Attualità Rimini | 21:52 - 24 Gennaio 2011 Russia: innalzato il livello sicurezza scalo di Rimini

Dopo l'attentato all'aeroporto Domodedovo di Mosca,nello scalo riminese verrà innalzato il livello di sicurezza anche se al momento non vi sono segnali di allarme particolari che riguardano il nostro paese.  Fonti qualificate riferiscono infatti che nelle prossime ore - come d'altronde avviene ogni qual volta si verifica un attentato che colpisce un obiettivo sensibile di un paese che ha collegamenti con l'Italia - saranno inviate ai presidi di polizia presenti negli aeroporti le indicazioni per innalzare ulteriormente il già alto livello di sicurezza.  L'obiettivo, in particolare, sarebbe quello di aumentare i controlli sia nelle aree di ritiro dei bagagli sia nelle zone 'aperte', quelle cioé dove si può accedere senza passare attraverso i metal detector e dove, come ha dimostrato l'attentato di Mosca, è più facile agire per chi è intenzionato a commettere un gesto terroristico. Le misure riguarderanno tutti gli aeroporti italiani e in particolare quelli di Roma e Milano e quello di Venezia, considerati gli scali dove il rischio è più elevato. Attenzione alta anche nello scalo di Rimini, che ha diversi collegamenti con le città russe. Dai contatti che l'intelligence ha avuto con gli uomini dei servizi segreti dei paesi alleati, e ovviamente anche di Mosca, sottolineano comunque le fonti, non sarebbero emersi elementi che potrebbero far pensare ad un allerta immediato per il nostro paese. E in ogni caso, si fa notare, i voli per la Russia fanno già parte di quelli considerati 'sensibili', come quelli da e per Israele, Stati Uniti e Inghilterra, nei confronti dei quali vengono sempre attuate particolari misure di sicurezza. 

< Articolo precedente Articolo successivo >