Marted́ 01 Dicembre03:11:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rubava vestiti con borsa rivestita d'alluminio: arrestata

Cronaca Rimini | 16:33 - 18 Aprile 2008 Rubava vestiti con borsa rivestita d'alluminio: arrestata

Il suo 'passepartout' era una borsa con un doppiofondo rivestito di alluminio e nastro adesivo, che le consentivano di eludere il sistema d'allarme all'uscita dei negozi. Così una romena di 32 anni, insieme a due connazionali (due uomini di 32 e 41 anni), razziava capi di abbigliamento griffati da ipermercati sparsi tra Rimini e la repubblica di San Marino. La banda è stata rintracciata ieri sera dopo un servizio di pedinamento realizzato dai carabinieri del Nucleo investigativo di Rimini e dagli agenti del Nucleo ambientale della polizia municipale. Il blitz fa parte dell'operazione 'Stanze sicure', avviata a settembre da carabinieri e polizia municipale, con controlli frequenti in residence, alberghi, pensioni e affittacamere, spesso usati dai malviventi come depositi dopo furti, ricettazione e spaccio di stupefacenti. Nei borsoni che i tre romeni avevano a tracolla al momento del fermo, sono stati trovati capi di abbigliamento aventi ancora la placca antitaccheggio, mentre in una camera di un residence di Miramare (Rimini), c'erano altri vestiti, placche antitaccheggio già asportate, cosmetici, trapani e attrezzi da scasso. Valore complessivo della refurtiva circa 10.000 euro. Inoltre nella camera da letto gli investigatori hanno sequestrato oltre 30 grammi di hashisc e 1.970 euro in banconote di vario taglio, più altri arnesi da scasso trovati nell'auto usata dalla banda. I tre sono stati sottoposti a fermo e dovranno rispondere di ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.