Marted́ 02 Marzo15:53:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ritorna la vicenda di Angelo Del Prete per lo sparo che ferì il vicino

Cronaca San Giovanni in Marignano | 11:50 - 21 Dicembre 2007

Ritorna la vicenda di Angelo Del Prete, dopo la condanna in primo grado all'ergastolo come mandante dell'omicidio dell'imprenditore Vittorio Galli.  Per l'accusa di lesioni colpose, porto abusivo d'arma, sparo in luogo pubblico, per aver ferito ad una spalla il 3 marzo del 2002, con una doppietta a pallini Andrea Dubaldo, ha patteggiato la pena e dovrà pagare una multa di 600 euro. Il 37enne fu ferito mentre si trovava nel suo maneggio. Fermato dai Carabinieri, Cassandra, soprannome di Del Prete, si giustificò dicendo di aver sparato al fine di allontanare dei gatti selvatici dalla sua proprietà, dicendosi sorpreso di aver colpito una persona in quanto nei dintorni non aveva notato la presenza di nessuno. Del Prete e Dubaldo, si erano scontrati più volte verbalmente e la vittima dello sparo aveva subito minacce.

< Articolo precedente Articolo successivo >