Marted́ 07 Dicembre20:47:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Risposta Unavalmarecchia a Confindustria PU

Novafeltria | 10:35 - 19 Gennaio 2009 Risposta Unavalmarecchia a Confindustria PU

Dopo le parole di Ugolini Presidente di Confindustria PU, arriva la risposta del comitato del Si per Unavalmarecchia, da parte di Settimio Berardi:

Comunicato integrale:

Lo strano concetto di "priorità" della Confindustria di Pesaro.

Abbiamo letto l’appello accorato che il Presidente della Confindustria di Pesaro signor Ugolini  ha inviato al Presidente  della  I° Commissione  Affari Costituzionali  on. Donato Bruno per invitarlo a pensare ad altro invece che perdere tempo prezioso con il  referendum della Valmarecchia. In settimana, sull’ esempio dei cosidetti intellettuali  marchigiani del famoso appello, sono stati  in tanti a cercare di guadagnare  più punti premio possibili da accantonare per spendere poi con  il monolitico e  indissolubile potere politico pesarese, ben rappresentato dall’ on.le Oriano Giovannelli & patners. Magari proprio in occasione delle prossime elezioni amministrative provinciali. In soccorso della  assurda e strambalata richiesta di quest’ultimo  in Commissione – intesa solamente a rallentare l’iter della   nostra legge -  sono accorsi in settimana anche la CNA ( che ha organizzato un incontro a Novafeltria ), la Camera di Commercio di Pesaro ( che vien fuori come l’arcobaleno solo dopo i temporali ), la Confcommercio di Pesaro ( con il suo direttore ex. Presidente del Comitato “NO” ). Niente di nuovo per noi, è  tutta gente che ci ha osteggiato fin dal primo momento per l’unico vero motivo che è poi quello che il  referendum ha fatto emergere le loro gravissime carenze verso il nostro territorio. Ecco che allora tutti oggi auspicano una rinnovata collaborazione, un impegno straordinario, una grande interesse per la Valmarecchia, per sbarrare la porta alla aggregazione con l’ Emilia – Romagna,senza accorgersi che i bovi sono già usciti. Hanno dimostrato nell’ ultimo quarto di secolo di non conoscere né il posto dove viviamo né i problemi che ogni giorno dobbiamo affrontare e comunque di infischiarsene. Se proprio vogliamo fare delle graduatorie ci sono  cose più importanti di cui  il Presidente della  Confindustria di Pesaro dovrebbe occuparsi  : una crisi economica che ci attanaglia, una sistema industriale che nella  nostra vallata ha carenze strutturali gravissime, una crisi occupazionale resa ancora più difficile dalle problematiche del lavoro dei frontalieri. Già, proprio tutti in fila i problemi che questi signori per compito istituzionale e per obbligo di contratto  dovrebbero affrontare. Al contrario il  problema del referendum è nostro, della nostra gente che lo ha sottoscritto e votato. Ma noi non scriveremo agli Associati  della Valmarecchia che pagano  le quote di iscrizione  per essere  osteggiati nei loro interessi in questa maniera, crediamo  che  di questo ulteriore “ servizio “  se ne accorgeranno da soli.

Settimio Bernardi

< Articolo precedente Articolo successivo >