Marted 31 Marzo22:29:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini-Piacenza; romagnoli in crisi, Acori contestato

Sport Rimini | 08:24 - 31 Ottobre 2007 Rimini-Piacenza; romagnoli in crisi, Acori contestato

Ora è ufficiale: il Rimini è in crisi. Ad aprirla un Piacenza che con un solo tiro in porta ha conquistato una vittoria, la prima di Somma, che fa il paio con quella del Lecce di tre giorni fa. Zero punti in due gare interne, con Acori contestato dai tifosi biancorossi. Si parte sotto una pioggia battente con Acori e Somma che fanno indossare a Rimini e Piacenza lo stesso 4-2-3-1 con i romagnoli a fare un robusto ricambio. Proprio i nuovi sembrano dare la scossa ai biancorossi, che partono forte con Ricchiuti e Jeda, che a differenza delle altre volte giocano sulla stessa linea con Vantaggiato riferimento in avanti. Il Piacenza soffre anche perché Riccio e Patrascu sono troppo distanti dai tre trequartisti e così Cristiano e Lunardini possono alzare il baricentro nella metà campo emiliana. Ma è una supremazia sterile, perché i padroni di casa cercano di entrare in porta con la palla facendo il gioco della difesa ospite, che spazza tutto e tutti. Acori, allora, prova a mischiare le carte mettendo Ricchiuti a sinistra con Jeda al centro, ma il risultato non cambia. Così per avere un piccolo sussulto bisogna attendere 43': il Rimini batte con Porchia una punizione dalla trequarti campo, Nef respinge di testa con la palla che arriva sui piedi di Vantaggiato, che dal limite prova un sinistro velenoso che Miglionico devia in angolo di piede. Nella ripresa Acori cambia ancora, Jeda va a destra con Ricchiuti centrale e Valiani a sinistra, mentre Somma lascia tutto come nel primo tempo. Al 55' proprio Ricchiuti si libera al tiro, ma la palla va di poco alta sulla traversa. Rovesciamento di fronte, punizione per il Piacenza con Miglionico che sale di testa e porta in vantaggio a sorpresa gli emiliani. Il Rimini tenta di reagire, ma come nel primo tempo la difesa del Piacenza non corre alcun pericolo fino al termine.

Sentiamo Mr Acori (al mic di Riccardo Valentini)