Giovedý 26 Novembre11:13:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, arte e storia tra Exempla e Domus Chirurgo

Turismo Rimini | 13:24 - 16 Aprile 2008 Rimini, arte e storia tra Exempla e Domus Chirurgo

Rimini non è solo meta di vacanze all'insegna della vita da spiaggia e del divertimento: sul mercato del turismo - sottolinea una nota di Apt Servizi - si sta ponendo e imponendo anche come destinazione culturale, per la presenza di importanti siti archeologici e di bellezze artistiche d'inestimabile valore. Il grande interesse che i turisti italiani e stranieri hanno mostrato per la Domus del Chirurgo, una piccola Pompei riemersa nel cuore storico della città, è la prova di questa ulteriore vocazione. La sinergia tra impegno pubblico e privato, inoltre, sta confermando che il turismo culturale dell'Emilia-Romagna è uno dei fenomeni turistici più dinamici degli ultimi anni, in costante crescita e in grado di porsi in modo sempre più vincente e convincente sui mercati internazionali. Persino il New York Times e il Times di Londra hanno sottolineato il valore culturale di Rimini e ultimamente High Life Magazine, mensile di bordo della compagnia aerea British Airways, stampato ogni mese in oltre 200.000 copie, e il quadrimestrale Travel Magazine di Thomas Cook (tiratura 400.000 copie, per circa 1,5 milioni di lettori), uno dei più importanti Tour operator inglesi, cita Rimini in copertina, dedicando un ampio servizio alla città, alle bellezze del centro storico e alle novità della Riviera. Aumentano, nel frattempo, i pacchetti turistici proposti dagli alberghi della Riviera che offrono soggiorni al mare abbinati alla visita di mostre e siti archeologici. Dall'Arco di Augusto al Ponte di Tiberio, dalle mura romane al Tempio Malatestiano, dai ritrovamenti dell'età villanoviana di Verucchio alle testimonianze dell'arte medievale e rinascimentale del centro storico di Rimini, tante sono le attrattive che portano lungo le strade della storia, allargando lo sguardo verso nuovi orizzonti turistici. E sulla scia di questo crescente interesse per la cultura del territorio e non solo, dal 20 aprile al 7 settembre Rimini ospiterà a Castel Sismondo 'Exempla-La rinascita dell'antico nell'arte italiana. Da Federico II ad Andrea Pisanò, una mostra che vuol far vivere la rinascita, o il ritrovamento, del gusto classico nell'arte italiana del Duecento, dimostrando come molti capolavori del nostro Medio Evo abbiano alle spalle opere greche o romane ad ispirarli. Ideata e curata da Marco Bona Castellotti e Antonio Giuliano, proposta dal Meeting di Rimini, in collaborazione con i Musei Vaticani, la mostra è unica per la qualità delle testimonianze raccolte, per il loro numero (oltre cento), per gli studi che l'hanno preceduta e che hanno portato anche a nuove attribuzioni. Saranno presenti alcuni splendidi originali di Nicola Pisano, artista che 'evoca' quasi sentimentalmente l' età antica, rifacendosi a modelli romani: tra le sue opere la formella della fontana Maggiore di Perugia, realizzata assieme al figlio Giovanni, con la Lupa e Romolo e Remo. Ma il percorso del turista che vuole fare un viaggio nel tempo non può prescindere dalla visita alla Domus del Chirurgo, sito archeologico scoperto alla fine degli anni '80, in occasione di lavori d'arredo urbano della centrale piazza Ferrari, e inaugurata nel dicembre scorso. E' chiamato così per la professione dell'ultimo proprietario, un medico di cultura greca. Distrutta a causa di un incendio intorno alla metà del III secolo, la domus ha rivelato, fra le macerie, strutture, mosaici, intonaci, arredi e suppellettili che offrono una 'fotografia' della Rimini antica. I mosaici e i muri in parte ancora rivestiti di vivaci affreschi descrivono un'abitazione su due piani con vani destinati ad ambulatorio, la taberna medica pavimentata con l'elegante mosaico policromo che reca al centro Orfeo con la cetra. Proprio in quest'ambiente è stato scoperto un eccezionale corredo chirurgico-farmaceutico, il più ricco al mondo giunto dall'antichità. La ricostruzione dell'ambulatorio, nei locali dell'adiacente Sezione Archeologica del Museo della Città, è stata una delle attrazioni del Festival del Mondo Antico, evento che ogni estate coinvolge non solo Rimini, ma anche parte del suo entroterra. Ora questa ricostruzione e l' esposizione dei materiali ritrovati affianca la visita della domus romana vera e propria.