Luned́ 01 Marzo07:30:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini è la capitale del caro-vita

Rimini | 09:01 - 17 Gennaio 2011 Rimini è la capitale del caro-vita

Rimini si riconferma per il secondo anno consecutivo la capitale del caro-vita. Lo rileva uno studio de "Il Sole 24 Ore". Una famiglia riminese spende in media in un anno 4151 euro su un paniere che prende in considerazione venti prodotti di prima necessità (pane, latte acqua, carne, pasta). Dal lato opposto Potenza, che spodesta nel 2010 Napoli, in cui una famiglia spende mediamente 2926 euro annue. Si riconferma la frattura tra nord e sud. Al settentrine si spende di più per una spesa media e  gli stessi prodotti al meridione si possono trovare a buon mercato. A pochi chilometri di distanza la spesa minima passa dai 1829 euro di Lodi ai 3mila di Forlì e Milano si conferma la città più cara per la spesa massima che tocca i 7044 euro annui: la motivazione sta nella natura delle province. Lodi è prettamente agricola e molti beni sono acquistati a chilometro zero a prezzi minori. Considerevole è anche il gap tra la spesa minima e quella massima dove Milano registra una distanza del 246% e Roma 176%. Rilevante è l'abbassamento dei prezzi di circa il 4% a Varese e a Vicenza, per effetto della crisi. Di rimando Siena, Pordenone e Aosta hanno registrato un aumento medio dei prezzi tra il 4 e il 5 per cento.

< Articolo precedente Articolo successivo >