Marted́ 07 Dicembre14:49:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimarranno agli arresti domiciliari i funzionari dell'Usl di Rimini

Cronaca Rimini | 09:54 - 18 Gennaio 2008

Rimarranno agli arresti domiciliari i due funzionari dell'az Usl di Rimini coinvolti nell'indagine sul concorso truccato. I fatti risalgono al luglio scorso quando poco prima dell'inizio della prova scritta del concorso per tre posti di collaboratore, si erano presentati i carabinieri. I militari avevano ricevuto una soffiata da parte di una persona interna all'Az Usl e dopo diverse indagini avevano deciso di intervenire. Sembrava infatti che alcuni candidati fossero gia' in possesso delle soluzioni delle prove, soluzioni fornite da dipendenti Usl. Un primo controllo aveva evidenziato che due candidati avevano gia' svolti i temi del concorso prima ancora dell'inizio dello stesso. I funzionari indagati non otterranno la liberta' richiesta dai loro legali. Per il Gip c'e' il pericolo di inquinamento delle prove.

< Articolo precedente Articolo successivo >