Venerdý 03 Dicembre07:26:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rifiuti: produzione record in provincia di Pesaro-Urbino

Ambiente Pesaro | 18:43 - 16 Gennaio 2008 Rifiuti: produzione record in provincia di Pesaro-Urbino

Mentre infuria la polemica sui rifiuti provenienti dalla Campania, è bene analizzare alcuni dati sui quali avviare una riflessione. Con 740 kg a testa, Pesaro-Urbino e' la provincia marchigiana che produce piu' rifiuti e anche quella meno virtuosa dal punto di vista della raccolta differenziata. Lo ha detto oggi la Cna pesarese, mentre infuria in provincia la polemica sui rifiuti provenienti dalla Campania. "Si critica aspramente l'arrivo di 25 camion dalla Campania - ha dichiarato il segretario provinciale della Cna, Camilla Fabbri -, ma non si dice nulla riguardo i dati sulla produzione di rifiuti che nella nostra provincia sono cresciuti a dismisura". Secondo i dati della Regione Marche, aggiornati al 2006, la produzione in provincia di Pesaro-Urbino ha toccato punte record di 740,20 chilogrammi a testa, mentre Ascoli Piceno ha registrato un incremento annuo maggiore (604 kg a cittadino); seguono Macerata (534,20 kg) e Ancona (589,62 kg).   "Si tratta di rifiuti che provengono da raccolte non differenziate - ha aggiunto la Fabbri, parlando di Pesaro-Urbino - e denunciano una produzione abnorme di spazzatura, che non e' riferibile al tenore di vita, ad esempio, visto che non ci sono differenze abissali tra Pesaro e Ancona". A proposito di raccolta differenziata a Pesaro e' aumentata di soli 3 punti, passando dai 27,63 kg pro-capite del 2005 ai 30,64 del 2006; in lieve calo, invece, Macerata, che pure su questo fronte e' tra le piu' virtuose nella regione: scivola dai 32,87 kg del 2005 ai 31,45 del 2006.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >