Sabato 31 Luglio22:52:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rifiuti: in tre giorni 1000 cellulari al riciclo

Ambiente Rimini | 15:23 - 27 Agosto 2008

Nelle prime tre giornate del Meeting di Rimini la onlus Banco Informatico Tecnologico e Biomedico ha già raccolto tra i partecipanti più di mille cellulari nell'ambito della iniziativa per il riciclo e il recupero di telefonini usati. Da lunedì è infatti possibile donare i vecchi apparecchi (anche non funzionanti), consegnandoli allo stand del BITeB, presente al fianco degli altri Banchi nazionali, oppure lasciandolo in uno dei contenitori all'entrata e nell'area fieristica. Grazie ad un accordo con Eco-sol, azienda belga leader in Europa nel recupero di cellulari dismessi, il Banco riceverà un contributo economico per ogni pezzo raccolto, mentre i vecchi telefonini da rifiuto a rilevante impatto ambientale si trasformeranno in risorsa, grazie al recupero dei loro materiali."La nostra iniziativa è molto di più di uno strumento di fund raising - ha spiegato il presidente del BITeB Stefano Sala - E' una grande campagna di sensibilizzazione e di lotta allo spreco tecnologico e per la difesa dell'ambiente. I telefonini raccolti, infatti, saranno trasformati in materie secondarie da riutilizzare nel sistema produttivo". Oggi la vita media di un cellulare in Europa è di un anno e mezzo ma su 100 milioni di cellulari non utilizzati solo 2,5 milioni sono avviati al riciclaggio. Il problema è particolarmente grave in Italia, dove la raccolta differenziata dell'usato è ancora marginale, nonostante il nostro Paese sia ai vertici mondiali per diffusione di cellulari, con 1,34 apparecchi per abitante.

< Articolo precedente Articolo successivo >