Giovedý 05 Agosto11:23:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ricorso regione Marche: comunicato del comitato per il Si

Attualità Valmarecchia | 10:38 - 08 Settembre 2009

Il Presidente della  regione  Marche e tutti i suoi  colleghi di governo sono entrati in campagna elettorale, conosciuta la data ravvicinata delle elezioni della prossima  primavera. Quale migliore argomento per nascondere la pesante sconfitta subita nel referendum di un atto di ostilità verso la  Valmarecchia ? Istigato  anche dai suggerimenti della politica pesarese ( di ogni parte politica ) Spacca  presenterà  un ricorso alla Corte Costituzionale  contro il passaggio dei nostri sette Comuni alla regione Emilia – Romagna. Il dato politico gravissimo è che una regione, dopo aver combattuto su tutto il fronte contro la nostra gente, partendo da una posizione di assoluto privilegio, tentando di ostacolare in ogni modo la  realizzazione del progetto referendario,voglia soffocare e umiliare la volontà popolare. Un atteggiamento antidemocratico, inaccettabile con  una regione che ricorre ad una decisione pressoché unanime del Parlamento, contro  la legge n.117 del 03.08.2009, pubblicata sulla G.U il 14.08.2009. Un ricorso inutile  basato sul capriccio infantile di un Presidente che  ignora il dettato dell’ art 132 ,2° comma  che prevede un ricorso al parere delle Regioni, obbligatorio ma non vincolante. Un inutile sperpero di denaro pubblico, ma questa è di solito l’ultima delle preoccupazioni di questi signori. A meno che tutto questo non rientri in una strategia assurda per ritardare e complicare il passaggio, per non collaborare con la regione Emilia – Romagna, con gravi danni per tutti i cittadini della  Valmarecchia che sapranno  rivalersi in ogni  sede consentita. Non ci siamo spaventati per tutto quello che ci hanno propinato in questi ultimi quattro anni, non sarà questo atto disperato a modificare il nostro impegno.

< Articolo precedente Articolo successivo >