Domenica 29 Novembre08:17:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Record di presenze alla 4° ed. di 'Assalti al cuore'

Eventi Rimini | 14:58 - 05 Luglio 2008 Record di presenze alla 4° ed. di 'Assalti al cuore'

Si è chiusa ieri la quarta edizione di Assalti al Cuore - Festival di Musica e Letteratura, edizione particolarmente fortunata che avuto un afflusso di spettatori da record e serate da tutto esaurito.

A partire dal progetto speciale, Trilogia delle donne, che ha richiamato un forte interesse nel pubblico sia per i luoghi di particolare rilievo in cui si è articolato, come la Domus del Chirurgo, il Lapidario Romano e il Chiostro della Biblioteca Gambalunghiana, sia per le interessanti tematiche che lo storico e scrittore, Anthony Majanlahti, ha sviluppato il 2, 3, 5 luglio con le conferenze/spettacolo Donne di Romagna, Donne di Roma antica, Donne di Andersen tra fiabe e realtà.

Successo anche al Rockisland, con il concerto della band rivelazione Amycanbe, che ha aperto Assalti al Cuore e pubblico numeroso alla prima assoluta del live set di Marco Tonni aka Touane che è tornato nella sua città dopo importanti concerti (fra cui quello all’Auditorium di Roma), accompagnato in via del tutto eccezionale da uno strepitoso Vincenzo Vasi.

Memorabile l’evento unico About half, between Ancona and Venice - Rimini around sound, word & vision, mercoledì 2 luglio alla Corte degli Agostiniani, in collaborazione con Percuotere la mente, una giostra tra musica e poesia che ha restituito al pubblico l’emozione di una Rimini fantastica-fantasmatica e dove la presenza dello “Spettro Rimini”  è apparsa al tempo stesso riaffermata e cancellata in un orgoglioso atto d’amore e di stizza, un torneo di linguaggi, scorci, suoni e voci messo in opera da un cast speciale di artisti, tra cui Dany Greggio, Mauro Ermanno Giovanardi (La Crus), Giuseppe Righini, Daniele Maggioli, Andrea Soleri, Chico De Luigi, in un gioco di squadra in cui le loro peculiarità e i diversi registri espressivi in scena – dal vedutistico al livido, dall’ironico al gaglioffo, dal paradossale all’assoluto – si son dilatati a fior di pelle sulla platea gremita.

Un imponente pubblico anche per la serata di giovedì 3 luglio, dedicata allo scrittore Vincenzo Cerami che ha raccontato le storie delle Mille e una notte accompagnato dalle musiche del famoso compositore Aidan Zammit, e per l’incontro al Lapidario Romano venerdì 4 luglio, dove, sulla scia della  Voce umana di Cocteau, si è potuto ascoltare Alda Merini in diretta telefonica da Milano mentre Dany Greggio, da Rimini, si spogliava come Francesco.

In serata l’evento del Magnificat e la presenza sul presbiterio della Chiesa del Suffragio della “magnifica” Valentina Cortese, acclamata da più di seicento spettatori, folla delle grandissime occasioni, fra cui autorità e istituzioni, in religioso abbandono al prezioso testo della Merini e alla voce di una delle più straordinarie attrice di tutti i tempi.
 
Epilogo di questa edizione, il 5 luglio, è una performance con musica e cinema annodati insieme. La Notte Rosa di Assalti al Cuore è il live set multimediale alla Corte degli Agostiniani del finlandese Vladislav Delay, su immagini del film Ho affittato un killer del regista connazionale Aki Kaurismåki, Delay è tra i più importanti sperimentatori e produttori dell’elettronica mondiale e ha collaborato con artisti del calibro di Craig Armstrong, Massive Attack, Ryuichi Sakamoto. Evento in collaborazione con Cineteca del Comune di Rimini.

Dichiarazione a caldo di Simone Bruscia, curatore della manifestazione:
“Chiudiamo una edizione memorabile di Assalti al Cuore. Frutto di un lavoro lungo, dettagliato, preciso, sia sui contenuti, sull’organizzazione, sulla programmazione, sia dal punto di vista politico, un successo senza precedenti anche per le Istituzioni coinvolte nel progetto Assalti al Cuore.
Con piacere segnalo il grande successo di pubblico, un pubblico attento, preparato, divertito, consapevole, che ha partecipato a tutti gli eventi proposti, un pubblico che si è lasciato coinvolgere dalle favole di Sherazade raccontate da Cerami, dal San Francesco di Alda Merini letto da Dany Greggio, dalle meraviglie sonore di Amycanbe, Zamboni, Touane, Delay. Infine il grande evento About half, between Ancona and Venice con tutta la scena musicale riminese per la prima volta coinvolta e la meravigliosa performance di Valentina Cortese in Chiesa del Suffragio: due momenti che la nostra città, mi azzardo a dire, non dimenticherà facilmente. 
Ha funzionato a meraviglia l’impresa di sinergia tra Assalti e le Istituzioni: abbiamo dato vita con il nostro progetto Assalti al Cuore 2008 a un concetto nuovo, vivo di sinergia. Coinvolti nel progetto Comune di Rimini, Provincia di Rimini, Notte Rosa, Regione Emilia-Romagna, Comune di Milano, insieme per condividere un percorso preciso, comunicare, attraverso la cultura e lo spettacolo, divertimento, saperi e valori.
Assalti al Cuore è un esempio inedito e virtuoso di interazione tra Turismo e Cultura, in virtù di questo crocevia Rimini sta tornando a essere all’avanguardia sul terreno della politica culturale.
Questa edizione di Assalti insegna che occorre recuperare l’entusiasmo per una vera elaborazione progettuale organica e puntuale, una strategia di lungo respiro, necessario mettere in campo sempre un lavoro di rete e collaborazioni ad ampio raggio, senza steccati e preconcetti: rendere significativo e palese una volta per tutte il concetto che la Cultura è in grado oggi di dare identità locale tanto quanto una volta l’impresa, e la competizione, soprattutto tra città di piccole e medie dimensioni, si gioca in larga misura proprio sulla capacità di raccogliere sfide che non sono più solo produttivi.