Luned́ 01 Marzo17:34:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Real Rimini juniores pareggio beffa sul campo della capolista

Sport Rimini | 12:31 - 24 Gennaio 2011 Real Rimini juniores pareggio beffa sul campo della capolista

BAGNOLESE (4-4-2): Lugani; Tinari (1° st Tagliani), Oliva, Violi, Garimberti (15° st Vincenzi); Gallinari, Mensatt, Magnanini, Guercio (20° st Grazioli); Sica, Popovici. A disp: Orlandini, Rinaldi, Caselli, Spurvio All.: Caroni

REAL RIMINI (4-4-2): Landi; Fabbri, Bernardi, Tognoni (8° st Mangianti), La Padula; Giglio (5° st Pari), Doria, Ferrani, Lotti; Aissaoui, Neri (20° st Coccato). A disp.: Capizzi, Vitali, Galli. All.: Evangelisti

MARCATORI: 15° Ferrani (RR); 30° Sica (B), 20° st rig. Doria (RR), 50° st Grazioli (B)

NOTE: espulso al 49° st Bernardi per doppia ammonizione

Pareggio beffardo per la formazione Juniores del Real Rimini sul campo della capolista Bagnolese nel 17° turno di campionato (girone G nazionale). Due volte in vantaggio, i biancorossi si sono fatti riprendere all'ultimo minuto di recupero dopo essersi visti annullare due volte la rete della sicurezza (sempre a firma Coccato).

CRONACA. La partenza dei ragazzi di mister Evangelisti è stata davvero positiva, con un tiro di Giglio dal limite dell'area deviato da Lugani in tuffo. Dall'altra parte Landi ha chiuso bene su Mensatt dopo che l'esterno di casa aveva superato Fabbri. Il primo vantaggio del Real Rimini è arrivato al quarto d'ora con un tiro in diagonale di controbalzo di Ferrani. L'azione è nata da un cross di Giglio respinto dalla difesa proprio sui piedi del centrocampista biancorosso, che senza pensarci troppo ha scaricato in porta un destro potentissimo. La capolista ha reagito con alcune conclusioni da fuori area, soprattutto con Sica, ma senza spaventare Landi. Il pareggio è arrivato comunque alla mezz'ora, su una palla lunga dello stopper Garimberti per la cavalcata di Sica, conclusa con un pallonetto vincente.

RIPRESA. In avvio di ripresa si è di nuovo reso pericoloso Sica, servito sulla sinistra da Mensatt: l'attaccante però, dopo essersi liberato di Bernardi hactrovato Landi sulla sua strada (deviazione in calcio d'angolo). Al 15° Neri ha ottenuto un calcio di punizione da posizione decentrata sulla sinistra: della battuta si è incaricato il mancino Doria, con Lugani miracoloso nella deviazione a fondo campo. Il raddoppio biancorosso è arrivato comunque, ancora con Doria protagonista. Il centrocampista infatti ha innescato l'azione con una percussione centrale prima di servire Aissaoui sulla sinistra. L'attaccante del Real ha saltato nettamente Garimberti che poi lo ha steso in area: calcio di rigore. Sul dischetto si è presentato lo stesso Doria, che ha alzato il pallone sotto l'incrocio dei pali alla sinistra del portiere. Di nuovo in svantaggio, la capolista non ha prodotto più di qualche mischia. Il Real Rimini invece è riuscito a mettere altri due palloni in rete, vedendosi però annullare entrambe le realizzazioni di Coccato per fuorigioco: la prima su un lancio di Doria, la seconda su assist di Ferrani. Quest'ultima occasione in particolare non presentava alcun dubbio: posizione regolare per tutti meno che per il direttore di gara. Con i biancorossi in controllo, l'arbitro ha assegnato 5' di recupero. Al quarto Bernardi si è fatto soffiar palla da Popovici e poi l'ha steso rimediando il secondo cartellino giallo. Sulla conseguente punizione-cross, Grazioli ha risolto la mischia firmando il beffardo 2-2 finale. Sabato prossimo il Real Rimini scenderà in campo alle 14.30 contro l'Ac Rimini a Spadarolo, anche se il campo potrebbe cambiare a seconda del meteo (Rivazzurra o Gatteo le alternative).

< Articolo precedente Articolo successivo >