Domenica 29 Novembre09:14:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rapine:sindacato bancari, Banche non fanno abbastanza

Cronaca Rimini | 18:10 - 14 Aprile 2008

La segreteria provinciale riminese del sindacato dei bancari, Fiba/Cisl, attacca le banche sull'aumento delle rapine e chiede di avere maggiore peso nelle istituzioni. Il segretario provinciale Giuseppe Mangiacasale si dice fortemente preoccupato "per l'escalation di questo fenomeno nella nostra Provincia. Non è più un evento stagionale ma riguarda tutti i mesi dell'anno. Nel 2007 si sono verificate 30 rapine (27 nel 2006) ai danni degli istituti di credito della provincia di Rimini e sono stati interessati tutti i mesi dell'anno. Tra l'altro uno sportello bancario dei cinque rapinati di quest'anno aveva fino a poco tempo fa la guardia giurata, ma considerata l'ubicazione dello sportello e sostanzialmente per ragioni di costi è stata dismessa, nonostante le proteste delle rappresentanze sindacali aziendali". "Molte banche - continua il sindacalista - ultimamente non stanno facendo abbastanza sul fronte della sicurezza considerando le rapine come un fenomeno fisiologico e l'incorporazione del rischio come semplice costo. Noi siamo convinti che si possa e si debba fare meglio e di più per limitare questo inquietante fenomeno che ha delle gravi ripercussioni sulla integrità psico-fisica dei lavoratori. Fare entrare a pieno titolo le rappresentanze Sindacali nel comitato provinciale permanente sulla sicurezza bancaria, è un atto dovuto, infatti senza la presenza dei lavoratori interessati non sono possibili soluzioni valide". Mangiacasale ricorda che anni fa si erano sperimentate le ronde che avevano portato a risultati lusinghieri: "Alle banche i soldi non mancano, debbono investire di più per tutelare i lavoratori e la clientela".